Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Tragedia alla Roma By Night, muore atleta amatoriale della Podistica Ostia

Si è accasciato di fronte al Colosseo Erminio La Rocca. Un malore ha frenato la sua corsa. Il cordoglio del mondo romano dei runner e del presidente Pavia

Il Faro on line – E’ accaduto ieri notte a Roma. Durante la Roma By Night, mezza maratona di 21 chilometri, di fascino particolare nella Capitale, è venuto a mancare un figlio del podismo romano. Erminio La Rocca si è accasciato a terra di fronte al Colosseo. Immediatamente trasportato al Santo Spirito, è spirato nella notte.

Una tragedia per la grande e unita famiglia del podismo laziale e nazionale. Vestiva la casacca della Podistica Ostia. Aveva 54 anni e abitava ad Ostia. Lo ha colto un malore e lo ha strappato dall’affetto dei famigliari e degli amici. Frequentava da tanti anni il mondo dei runner e si era messo spesso a disposizione anche come volontario con diverse organizzazioni.

Nei 21 km previsti, Erminio stava partecipando alla non competitiva degli 8 chilometri. Si è fermato improvvisamente al quarto chilometro, di fronte allo storico monumento romano. Soccorso immediatamente dall’assistenza sanitaria della competizione è stato trasportato dal 118 in ospedale. Come riporta Il Messaggero, il Forhans Team e l’organizzazione della Roma By Night ha manifestato vicinanza alla famiglia del podista scomparso.

IL RICORDO DEGLI AMICI RUNNER

Si sono susseguiti tanti messaggi su Facebook. Tutto il mondo dei runners si è stretto intorno al ricordo del caro amico scomparso. Affetto, ricordo e vicinanza. Su tutti ecco il pensiero sentito del presidente della Podistica Ostia Giuseppe Pavia su Gazzetta.it, la squadra in cui Erminio correva orgogliosamente : “Abbiamo perso un fratello. Era un uomo buono, appassionato, sempre pronto a dire di fronte ad una corsa da fare: “Ci penso io. Non vi preoccupate”. Aveva fatto la visita medica venti giorni fa, nelle gare camminava e correva. Era il suo modo di vivere con gli altri podisti. Per tutti noi è una perdita enorme”. Il suo compagno di squadra Vincezzo Izzo lo ricorda in questo modo per Il Faro on line: “Domenica scorsa era la quinto chilometro dello spugnaggio al Corri per l’Ambiente a Castel Fusano. Era una splendida persona. Un appassionato puro del podismo. Ci incontravamo spesso al Sole di Ostia. Era un carissimo amico. Mi chiedeva sempre consigli e pareri. Un innamorato dello sport. Pubblicava sempre foto e post con la Podistica Ostia”. Anche Giuseppe Coccia dedica un pensiero speciale e scrive su Facebook : “Addio Erminio, caro amico mio. Riposa in pace. Gigante buono. Ora lo sarai tra gli angeli. Lì non servono ambulanze per salvarti. Ho avuto l’onore e la disperazione di passare con te gli ultimi 20 minuti in attesa di un suono. Ti vorrò sempre bene”. Anche i colleghi dell’ACSI Campidoglio Palatino ricordano la figura di La Rocca: “Ci ha lasciato questa notte il caro amico Erminio. Qualche giorno fa, felice di essere stato dichiarato abile e arruolato, si era detto pronto a partecipare alla sua ottava 12x1ora. Noi ne ricordiamo molte di più con lui, tra pacchi gara da preparare e acqua da distribuire, sempre con l’accompagnamento della sua allegria e della sua generosità. Caro Erminio il nostro cuore continua a battere per te”. Costantino Sammarco, podista e amico di Erminio scrive: “Ciao Erminio amico mio. Ti penserò sempre. Ci mancherai. Riposa in pace”. La Corsa di Miguel, sulla propria pagina ufficiale Facebook scrive: “Una notizia feroce. Erminio è stato colto da un malore ed è morto mentre correva la Roma By Night Run. Si proprio lui, Erminio, lo sguardo sempre coinvolto, la voglia di dare una mano. Alla Corsa di Miguel e a tante imprese podistiche e sportive, senza risparmiarsi. Siamo veramente senza parole, abbracciamo la sua famiglia e la sua società, la Podistica Ostia, il Comitato Paralimpico con cui lavorava spesso. Ti ricorderemo sempre, Erminio”. Il pluricampione della maratona dei 100 chilometri e celebre personaggio delle gare podistiche italiane Giorgio Calcaterra ha dedicato queste parole ad Erminio: “Ieri purtroppo ci ha lasciato una grande persona. Di persone Buone, Gentili, Oneste e Simpatiche come te ne ho conosciute veramente poche. Ciao Erminio e grazie per tutto quello che ci hai dato”. Anche Athletica Vaticana ha voluto unirsi al ricordo collettivo: “Facciamo nostro il delicato ricordo di Erminio La Rocca, delicatamente tracciato da Giorgio Calcaterra. Con e per Erminio – la sua famiglia – recitiamo la “Preghiera del maratoneta”. E lo ricordiamo particolarmente sorridente ogni volta che incontrava Sara Vargetto, abbracciandone la fragilità e la voglia di vivere. Oltre che nelle Celebrazioni di oggi e domani, Athletica Vaticana farà memoria di Erminio nella Messa del Maratoneta alla vigilia della Maratona di Roma”.

Hanno partecipato oltre 2000 atleti al via in Piazza del Popolo. Insieme alla piccola Sara, bambina disabile amante dello sport. Un’edizione ferita.