Seguici su

Cerca nel sito

Le Rubriche di Il Faro Online - Scuola

Scuola, sostegno: aumentano gli studenti disabili ma non i docenti

Con l’avvio del nuovo anno, il sindacato Anief riattiva l’iniziativa gratuita "Sostegno, non un’ora in meno!"

Scuola – Sale il numero degli alunni diversamente abili, ma non quello dei docenti di sostegno, nonostante le indicazioni normative: il monito è della deputata del Movimento 5 Stelle, Virginia Villani, che, a pochi giorni dall’avvio del nuovo anno scolastico, denuncia l’incongruenza tra norma e realtà, puntando il dito sull’Ufficio Scolastico Regionale.

Secondo la pentastellata: “l’Usr non rispetta le norme, né garantisce il diritto allo studio agli alunni diversamente abili, così per molte famiglie ritorna l’incubo delle sorprese che troveranno all’inizio delle lezioni e che si ripete ogni anno. Anche quest’anno si registrano decine e decine – se non centinaia – di alunni in più rispetto allo scorso anno, eppure sembra che nonostante questo non aumentino, corrispondentemente e proporzionalmente, i posti di sostegno”.

Marcello Pacifico (Anief): “La mancata assegnazione degli insegnanti di sostegno e delle ore settimanali stabilite e dettagliatamente motivate per ognuno attraverso le diagnosi funzionali è un malcostume che negli ultimi anni ha comportato un’impennata dei ricorsi in tribunale. Anche noi, come Anief, abbiamo riscontrato un aumento sensibile delle denunce, anche dalle famiglie, attraverso l’iniziativa “Sostegno, non un’ora di meno!” che promuove ricorsi motivati in tribunale”.

Si fa sempre più sentire la mancata attenzione per il sostegno agli alunni con disabilità certificata. Le istituzioni scolastiche della provincia di Salerno – scrive Orizzonte Scuola – sembra che abbiano ricevuto dall’ufficio provinciale e regionale l’organico di sostegno in misura identica a quello dello scorso anno, nonostante le certificazioni previste dalla legge 104/92 siano aumentate e le diagnosi funzionali richiedano un maggior numero di ore di sostegno.

Il problema sollevato dall’on. Virginia Villani è confutato dai numeri. E non riguarda solo la regione Campania. Basta dire che in Sicilia nell’ultimo quinquennio abbiamo assistito ad un incremento di 5 mila alunni disabili certificati. Scorrendo i vari rapporti Istat, l’incremento complessivo nazionale supera, costantemente, i 10 mila alunni l’anno e con quello corrente si è arrivati alla quota mai raggiunta di 300 mila allievi disabili ufficialmente iscritti nelle nostre scuole.