Seguici su

Cerca nel sito

A Cineland l’amore dei Campani in Tiberi di Ostia per Napoli e per Luciano De Crescenzo

Sabato 14 settembre serata speciale organizzata dall'associazione Campani in Tiberi per sostenere il Pronto Soccorso del Grassi: il concerto della band NeaCò e l'omaggio a De Crescenzo

Ostia – Serata d’emozioni assicurata per chi ama Napoli ma anche per chi non la conosce: l’associazione Campani in Tiberi sabato 14 settembre a Cineland proporrà un evento eccezionale dedicato alla musica partenopea e al ricordo dello scrittore Luciano De Crescenzo. Un evento dedicato alla raccolta di fondi per l’acquisto di attrezzature per il Pronto soccorso dell’ospedale Grassi.

L’appuntamento è fissato a Cineland alle ore 20,45 di sabato 14 settembre. Qui si terrà un concerto di beneficenza a favore dell’Ospeda Grassi di Ostia organizzato dall’associazione Campani in Tiberi con la straordinaria esibizione della Band NeaCò – Neapolitan Contamination. I classici della musica napoletana incontrano i più diversi stili musicali del resto del mondo. Un modo per onorare un glorioso passato in chiave evolutiva, guardando al suo futuro.

Napoli è da sempre un luogo-simbolo dove la Contaminazione è di casa, un contatto fecondo con ciò che è “altro da sé” fungendo da motore di civiltà. La città partenopea da secoli assorbe le contaminazioni e le molteplici matrici come una spugna, metabolizzandole e diffondendole in tutto il mondo, sotto forma di “napoletanità”, restituendo in qualche modo il contributo che aveva ricevuto da ogni parte.

Durante il concerto vengono riproposte canzoni, che ripercorrono 5 secoli di storia della musica napoletana (la canzone più antica, Michelemmà, risale al Seicento, forse prima). Ciascun pezzo viene contaminato da un’influenza diversa, cercando punti di contatto o di contrasto, e ritrasmesso con un messaggio più universale. Il pubblico viene così introdotto in un viaggio intercontinentale nel quale gli stili musicali più disparati si fondono, si mescolano, si uniscono in un tripudio di contaminazioni.

Si parte dall’America del Nord (dal più antico genere gospel fino al funky, passando per lo swing, il jazz, il blues); si scende ai Caraibi, a Cuba (con un trio di pezzi calypso, reggae e salsa) e poi in Argentina con il tango; si attraversa l’Atlantico per arrivare all’Africa e infine in Europa, prima in Spagna (con il flamenco) e poi in Italia (con un omaggio allo stile di Fred Buscaglione). Il risultato è uno straordinario mix di suoni, di ambienti e di atmosfere, dove il contrasto già implicito nella canzone napoletana – la profondità struggente dell’amore, la nostalgia che attraversa ogni nota, la leggerezza, l’ironia, il peso del male sempre in agguato, la paura e la spensieratezza – risulta amplificato dagli stili e dalle sonorità che vi vengono innestate.

Compongono la band Neacò musicisti che hanno fatto parte o sono tuttora presenti nell’Orchestra Italiana di Renzo Arbore. Si esibiranno sul palco di Cineland Luigi Carbone (pianoforte, tastiere, voce), Antonio Carluccio (voce e chitarra classica), Anna Rita Di Pace (voce e violino), Mats Erik Herberg (chitarra), David Grottelli (sax, flauto, clarinetto), Giovanni Imparato (percussioni e voce) e Aldo Perris (basso elettronico e voce).

Lo scrittore Luciano De Crescenzo

La serata sarà preceduta da un prezioso omaggio alla figura del compianto scrittore Luciano De Crescenzo. Il premio David di Donatello Daniele Nannuzzi, autore della fotografia cinematografica di prestigio internazionale, ha realizzato un delizioso omaggio video raccogliendo spezzoni di interviste e brani di film tratti dai romanzi di De Crescenzo. La serata sarà introdotta dal giornalista Giulio Mancini.

La prenotazione è obbligatoria contattando i numeri di telefono 330981699 oppure 3356907301.