Seguici su

Cerca nel sito

Formia dice ‘basta’ ai “furbetti” della spazzatura: in arrivo gli ispettori ambientali

La nomina è già stata conferita, qualche giorno fa, dal sindaco di Formia, Paola Villa, a 4 dipendenti della "Formia Rifiuti Zero".

Formia – Formia dice “basta” ai “furbetti” della spazzatura: sono in arrivo, infatti, 4 ispettori ambientali, che avranno il compito di controllare che i rifiuti vengano correttamente conferiti e che venga seguito il calendario della differenziata già in uso.

La nomina è già stata conferita, qualche giorno fa, dal sindaco di Formia, Paola Villa, a 4 dipendenti della “Formia Rifiuti Zero”, la società in house che si occupa della raccolta dei rifiuti in città, che hanno seguito il corso “La figura dell’ispettore ambientale”, organizzato dalla stessa società, superando l’esame lo scorso febbraio.

La nomina avrà una durata di 3 anni, tacitamente rinnovati per ulteriori tre anni, a meno che non intervengano provvedimenti espressi di sospensione e/o revoca.

Il triplice obiettivo è chiaro: come già detto, in primis, arginare il fenomeno dei “furbetti”, direttamente correlato a quello di aumentare il livello della differenziata – obiettivo che, se raggiunto, potrebbe far calare la tariffa sulla spazzatura – e, non da ultimo, potenziare l’attività di vigilanza, utile anche per la tempestiva segnalazione di situazioni di degrado e/o pericolo.

Ed è proprio sul raggiungimento di quest’ultimo punto che nasce l’esigenza di nominare degli ispettori ambientali: una nuova figura, da affiancare agli agenti della Polizia locale che, complice i molteplici impegni istituzionali, non può implementare le attività di controllo sulla specifica materia, considerato anche il personale limitato.

Un nuovo capitolo per la differenziata formiana, quindi, visto che nemmeno la possibilità di essere sanzionati ha fermato i “furbetti”.

(Il Faro on line)