Seguici su

Cerca nel sito

Giovani ufficiali di Marina, concluso il tirocinio alla Guardia costiera di Terracina e Gaeta

Le 2 ufficiali Valentina Valente ed Erica Guglietta, originarie del sud pontino, sono giunte direttamente dall'Accademia Navale di Livorno.

Terracina e Gaeta – “Ieri si è concluso presso le Capitanerie di porto di Gaeta e Terracina il periodo di tirocinio di due giovanissime Ufficiali, giunte appositamente dall’Accademia Navale di Livorno per un periodo di formazione professionale.

Le Guardiamarina  Valentina Valente  ed Erica Guglietta, entrambe originarie del Sud-pontino, dopo aver conseguito la laurea magistrale in “Scienze del Governo e dell’Amministrazione del Mare” presso l’Università di Pisa, sono così arrivate nel Compartimento marittimo di Gaeta.

I due Ufficiali, analogamente ad altri parigrado destinati dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera in altre sedi del territorio nazionale, hanno avuto modo di conoscere, nell’arco di quaranta giorni, la realtà marittima di Gaeta e Terracina, osservando da vicino il ruolo che ricopriranno in futuro e l’ambiente operativo di una Capitaneria di porto: la realtà in cui, tra poco più di un anno, saranno chiamate a lavorare.

Seguendo le indicazioni e i consigli dei colleghi più esperti, le giovani Ufficiali hanno partecipato alle attività quotidiane, avendo modo così di confrontarsi, fin da subito, con le molteplici problematiche che, quotidianamente, coinvolgono gli uffici: dal soccorso in mare, alla sicurezza della navigazione e portuale, alla vigilanza pesca, alla tutela dell’ambiente.

Il tirocinio, svolto in un periodo, quello estivo, di maggior impegno per la Capitaneria in termini di uomini e mezzi, ha consentito alle giovani Guardiamarina anche di condividere con i colleghi  l’impegno quotidiano per garantire la sicurezza della balneazione e della navigazione.

Terminato il periodo di formazione nel sud pontino, le giovani Ufficiali sono ora imbarcate su una unità mercantile per continuare il proprio iter formativo e conoscere in particolare l’attività e la vita di bordo delle navi commerciali.”

(Il Faro on line)