Seguici su

Cerca nel sito

Formia e Mennea, quell’impresa ignorata

La Lega: "Tutti celebrano il Mennea day tranne Formia!" E poi rilancia: "Si intitoli a Mennea il nuovo asilo nido comunale a S. Pietro."

Formia – “A quarant’anni dall’impresa di Città del Messico, tutta Italia corre nel ricordo di Pietro Mennea, tranne Formia!”Inizia così lacriticache i due consiglieri d’opposizione della Lega, Antonio Di Rocco e Nicola Riccardelli, rivolgono all’amministrazione targata Villa per aver ignorato un’impresa storico sportiva che coinvolge o, perlomeno poteva coinvolgere, anche Formia.

“Pietro Mennea, atleta di livello mondiale – ricordano, infatti dalla Lega-, è vissuto a Formia per molti anni, allenandosi presso il centro CONI dove ha preparato i suoi successi più importanti e dove, solo qualche anno fa, hanno girato alcune scene della fiction a lui dedicata.

Oggi, la Freccia del Sud sarà celebrata con il Mennea Day praticamente in tutta Italia, con i tradizionali 200 metri aperti a tutti, stavolta ancora più importanti, perché ricorrono i quaranta anni dell’indimenticabile 19.72 di Città del Messico datato 12 settembre 1979. Un risultato scolpito nella memoria di tutti gli sportivi, che è stato a lungo record del mondo.

Il Mennea Day è previsto addirittura nell’ambito delle manifestazioni per Matera 2019 – Capitale europea della cultura – dove in pieno centro sarà posizionata una pista d’atletica sulla quale correranno gli atleti più giovani.

La nostra città ha in programma qualche evento per ricordare questo grande atleta che tanto ha amato e intriso di sudore il nostro territorio? Ad oggi non ci risulta e sinceramente non ne capiamo il motivo, alla faccia della tanto sbandierata città dello sport…

Ricordiamo inoltre che Mennea è stato vincitore del “Premio Cicerone – Città di Formia” nella riuscitissima edizione delle Notti di Cicerone del 2009 e che, oltre ad essere un grande sportivo era anche un uomo di cultura.

Da qui, nasce la proposta della Lega: “Proponiamo al Sindaco e all’intero Consiglio Comunale di intitolargli la nuova struttura scolastica (Asilo nido comunale finanziato dalla Regione Lazio nel lontano 2012) costruita nella zona San Pietro, non lontano dalla caserma della Guardia di Finanza.

Sarebbe un bel gesto per farsi perdonare dal compianto atleta di adozione formiana che, gratuitamente e con orgoglio, ci teneva a sottolineare il luogo di allenamento, che – conclude la nota – darebbe anche lustro alla nuova struttura scolastica.”

(Il Faro on line)