Seguici su

Cerca nel sito

Le Rubriche di Il Faro Online - Lo scaffale dei libri

“Meglio non dimenticare?” e “Affari e veleni” due pubblicazioni di Andrea Greco

"Meglio non dimenticare?" è una serie di racconti di fatti e personaggi. "Affari e veleni" è un romanzo giallo con implicazioni sentimentali

Più informazioni su

“Meglio non dimenticare?” è una serie di racconti di fatti e personaggi diversi ma con un filo conduttore. Narra le vicende di uomini e donne negli anni cruciali che vanno dalla guerra al miracolo economico.

Vengono descritte le scelte drammatiche e le crisi di coscienza inevitabili in un periodo di avvenimenti convulsi e laceranti , che presuppongono anche la scelta del proprio destino, salvo fatti e circostanze impreviste che rimescolano le carte e provocano anche finali a sorpresa.

“Affari e veleni” è un romanzo giallo con implicazioni sentimentali, ambientato in una società di provincia dove si svolge, in una clinica privata, un lavoro clinico dove un paziente muore.

Le indagini iniziate dal tenente dell’Arma, svelano una trama insospettatamente complessa dove afferrare un filo conduttore sembra impossibile. Ma la pazienza e la tenacia dell’ufficiale, coadiuvato anche da un detective privato, riescono alla fine a trovare la soluzione di una vicenda in cui sono stati coinvolti anche personaggi insospettabili e molto altolocati.

Anche qui vengono affermati con pienezza i valori della lealtà e della dirittura morale . Nella vicenda sono presenti protagonisti e comprimari, nonché ambienti e situazioni diversissime, che stimolano l’interesse e l’attesa del lettore.

Andrea Greco è nato a Roma nel 1956. Dopo gli studi classici e la laurea in biologia, ha lavorato per molti anni nel settore della salute e si è impegnato nel sociale. Ha conosciuto molte realtà economiche e aziendali e in tempi recenti ha iniziato la sua attività di scrittore con un primo libro di racconti “Meglio non dimenticare” . Ha successivamente pubblicato un secondo romanzo “Affari e veleni”. E’ tesserato Unicef , ente al quale dedica parte dei suoi guadagni.

Più informazioni su