Seguici su

Cerca nel sito

I 50 anni della scherma italiana, ad Anzio la festa fino a domenica foto

Tanti i temi che saranno trattati. Dalla situazione della qualifica olimpica e paralimpica, fino ai programmi per i giovani. A Villa Sarsina la festa del mondo delle armi sportive

Anzio – Inizia questo venerdi con i lavori del Consiglio federale il lungo fine settimana dedicato alla Festa della Scherma 2019 che vede la città di Anzio aprire le sue porte alla disciplina.

Sarà il Grand Hotel dei Cesari ad ospitare questo venerdi i rappresentanti eletti della Federazione Italiana Scherma per la seduta del mese di settembre che vede un ordine del giorno assai nutrito. Tra i vari punti, oltre a quelli di carattere amministrativo, vi è l’analisi dei Campionati del Mondo Budapest2019 e della fase di qualificazione olimpica che è in corso.

La seduta sarà anche l’occasione per una verifica del calendario della stagione 2019-2020 e per affrontare alcuni temi inerenti l’area tecnico sportiva sia per ciò che concerne il settore nazionale che quello internazionale e paralimpico.

Numerosi sono i punti relativi all’area funzionamento, tra cui alcune tematiche inerenti l’organizzazione dei Campus estivi di scherma a cura della società, alcuni contratti di sponsorizzazione ed il rinnovo di alcune iniziative promozionali e l’organizzazione del seminario internazionale “Safe Guarding policy“.

Da sabato poi il via ufficiale alla “Festa della Scherma” 2019. Il mondo della scherma italiana sarà ospite della prestigiosa Villa Sarsina, oggi sede di rappresentanza del comune laziale, che aprirà le sue porte sabato mattina e che sarà anche l’occasione per festeggiare i 50 anni dalla nascita del Circolo della Scherma Anzio.

Il programma prevede per le 10.00 l’atteso e consueto incontro annuale tra il Consiglio federale ed i rappresentati delle società schermistiche italiane. Sarà un’occasione di incontro, di analisi dell’attività agonistica e federale svolta nella stagione agonistica conclusa ed in previsione di quella 2019-2020 che condurrà ai Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo2020.

Ci sarà poi spazio per le consegne dei premi alle società vincitrici della classifica nazionale 2019 del Gran Premio Giovanissimi, Gran Premio Giovani, Gran Premio Seniores, Gran Premio Paralimpico e Gran Premio Italia. Nel corso delle premiazioni saranno assegnati riconoscimenti anche ai Comitati Regionali vincitori del Gran Premio delle Regioni e del Medagliere per Regioni al Gran Premio Giovanissimi 2018 ed agli atleti Under 23 che nel 2019 si sono particolarmente distinti in pedana.

Saranno inoltre consegnati i premi “Seminatore d’Oro” ai giovani Maestri che, attraverso i loro atleti, si sono fatti apprezzare nella scorsa stagione agonistica ed anche il premio “Adolfo Cotronei” al giornalista sportivo che ha saputo raccontare e vivere le emozioni della scherma in questa stagione.

Inoltre, per la prima volta, sarà svelata la società vincitrice del premio “Propaganda“, istituito dal Consiglio federale su proposta dell’omonima Commissione e che ha esaminato le diverse schede giunte dalle società di tutta Italia in merito all’attività promozionale posta in essere nel corso dell’ultima stagione.

Dopo la pausa pranzo, sempre sabato 14 settembre ci si sposterà nei locali del Chris Cappell College dove si svolgeranno dalle 15.00 le finali della Coppa Italia a squadre per società civili.

Si inizierà con la sfida di fioretto maschile tra il Club Scherma Pisa “Antonio Di Ciolo” ed il Club Scherma Salerno, proseguendo poi alle 16.00 con l’assalto tra il Club Scherma Roma e la Virtus Scherma Bologna che assegnerà la Coppa Italia di sciabola maschile, per concludere la prima giornata alle ore 16.45 con il match tra Club Scherma Roma e Frascati Scherma di sciabola femminile.

Domenica, a partire dalle 10.00, sono in programma le altre tre finali a squadre della Coppa Italia per società civili: quella di spada femminile tra la Cesare Pompilio Genova e la Pro Vercelli, quindi l’assalto di fioretto femminile tra la Comini Padova e la Pro Patria Busto Arsizio ed infine la gara di spada maschile tra il Piccolo Teatro ed il Cus Pavia.

Fonte : federscherma.it

Sabato 14 settembre presso Villa Sarsina Anzio

Ore 10.00 – Incontro delle Società con la Federazione Italiana Scherma

11.45 – Premiazioni delle Società (Gran Premio Giovanissimi, Gran Premio Giovani, Gran premio

Seniores, Gran Premio Paralimpico, Gran Premio Italia)

Premio Cotronei – per il giornalista sportivo;

Premio propaganda 2019;

Atleti under23 distinti nella stagione 2018/19;

Comitati Regionali vincitori del Gran Premio delle Regioni

(Lombardia) e del Medagliere per Regioni (Lazio) del GPG 2019;

Assegnazione premio Clemente Testoni

Sabato 14 settembre presso il Liceo Chris Cappell College Anzio

Ore 15.00 Finale di Coppa Italia a squadre di Fioretto Maschile

(CS Pisa A. Di Ciolo – CS Salerno)

Ore 16.00 Finale di Coppa Italia a squadre di Sciabola Maschile

(CS Roma – Virtus Bologna)

Ore 16.45 Finale di Coppa Italia a squadre di Sciabola Femminile

(CS Roma – Frascati Scherma)

Ore 17.30 Premiazioni

Ore 18.00 – Convegno “50° del Circolo della Scherma Anzio”

Domenica 15 settembre presso il Liceo Chris Cappell College Anzio

ore 10.00 Finale di Coppa Italia a squadre di Spada Femminile

(Cesare Pompilio Genova – Ass. Scherma Pro Vercelli)

Ore 16.00 Finale di Coppa Italia a squadre di Fioretto Femminile

(AS Comini Padova – Pro patria Busto Arsizio)

Ore 16.45 Finale di Coppa Italia a squadre di Spada Maschile

(AS Piccolo Teatro Milano – CUS Pavia)

Ore 17.30 Premiazioni

Programma indicato dal CIRCOLO DELLA SCHERMA ANZIO

(Il Faro on line)