Seguici su

Cerca nel sito

Ostiamare, la vigilia della terza giornata, Alan Mastropietro: “Con l’Arzachena ci faremo trovare pronti”

Parla il giocatore lidense a 24 ore dalla partita di domani all’Anco Marzio. E’ stato lui a segnare con il Muravera e domani il sogno è quello di prendersi altri tre punti

Ostia – E’ una stagione che promette bene quella che l’Ostiamare sta proseguendo nel Campionato di Serie D. Dopo le amichevoli estive, impegnative e vincenti, insieme al prossimo passaggio del turno in Coppa Italia, la nave biancoviola viaggia con il vento in poppa.

Si torna allora a giocare all’Anco Marzio domani pomeriggio. Dopo la trasferta fortunata di Muravera, doppiamente battuta insieme alla partita di Coppa Italia, il Girone G continua. Ci sarà l’Arzachena sulla strada dei Gabbiani lidensi. E alla vigilia della terza giornata del torneo nazionale che vede l’Ostiamare a 4 punti in classifica, è Alan Mastropietro a parlare. Lui. L’autore del gol sotto il cielo della Sardegna, domenica scorsa: “Sono felice di aver fatto gol – dice il giocatore lidense – è stata una vittoria voluta e sono altrettanto contento di averla raggiunta con tutti i miei compagni”. Su calcio d’angolo un raso terra insidioso ha bucato la rete avversaria e Alan ha festeggiato la sua prima rete in biancoviola: “Abbiamo cercato di esprimere il nostro calcio”. Prosegue Mastropietro e la dedica che fa per questo gol è davvero speciale: “E’ per mio figlio”. Racconta una vittoria importante Alan con il cuore di un giocatore e quello di un papà che insegue i sogni dietro un pallone.

Ha realizzato un gol pesante in una trasferta sarda che può anche nascondere insidie. Ma l’Ostiamare ce l’ha fatta e domani dovrà incontrare di nuovo una bella squadra della Sardegna. L’Arzachena è uno dei team storicamente da battere in campionato:; “Un avversario difficile – sottolinea Mastopietro, intervistato da Riccardo Troiani dell’Ufficio Stampa dell’Ostiamare – dovremo affrontarlo con grande determinazione e grinta”.

Una sicurezza lo stadio di casa, dove tutte le avversarie dell’Ostiamare hanno dovuto sudarsi la vittoria. E Alan conta sulle sue mura amiche: “L’Anco Marzio deve essere  il nostro fortino. Ci faremo trovare pronti. Vogliamo questi tre punti”. E la forza è sempre quella che tutti conoscono. Il gruppo. Gli amici dell’Ostiamare che vestono la maglia biancoviola e scendono in campo per difenderne i colori: “Siamo uniti e compatti. Dobbiamo credere nei nostri mezzi”. E domani ci sarà un altro test fondamentale per controllare a che punto grinta e mezzi siano ancora efficaci. Alle 15,00 palla al centro.

Foto : Claudio Spadolini (archivio)

(Il Faro on line)