Seguici su

Cerca nel sito

Sperlonga, dissequestrata la scuola “Aspri”, a breve la ripresa dei lavori

Accolta l'istanza del Comune di Sperlonga: benché difforme al progetto iniziale, la scuola non è stata ritenuta né insicura, né a rischio crollo.

Sperlonga – I sigilli al plesso “Aspri” di Sperlonga, insieme a una palestra di una scuola di Gaeta, vennero messi, il 19 settembre del 2018 con l’accusa di essere stati realizzati con materiali non idonei (Leggi qui). Ora, a quasi 1 anno esatto di distanza arriva la notizia: giovedì mattina è stata accolta l’istanza presentata dal Comune del Borgo ed è stato dissequestrato il cantiere, dove presto riprenderanno i lavori.

“Lo stato attuale dell’opera – si legge nell’istanza dell’avvocato Giacquinto -, benché difforme al progetto, non ne inficia la sicurezza strutturale e che, quanto alla futura regolarizzazione dell’opera, il Comune di Sperlonga si impegna a procedere ad un nuovo affidamento dell’appalto secondo la normativa vigente e al recupero di ogni onere indebitamente sostenuto.”

Secondo una perizia dell’Università La Sapienza (Leggi qui), infatti, nonostante la difformità rispetto al progetto iniziale, la struttura non era stata ritenuta in alcun modo statisticamente insicura, né a rischio crollo.

(Il Faro on line)