Seguici su

Cerca nel sito

Anzio Calcio, pareggio a reti bianche con l’Aranova

Gara pesante anche dovuta al gran caldo. Camilli pericoloso alla mezz’ora. Cala l’intensità nel secondo tempo

Anzio – Secondo pareggio consecutivo per l’Anzio, bloccato in casa dall’Aranova nella seconda giornata del Girone A di Eccellenza.

Guida recupera Camilli ma non Pucino, entrato solo a partita in corso. Sempre fuori Russo e lo squalificato Bernardi, espulso a Tivoli e appiedato per un turno dal Giudice Sportivo.

Il gran caldo estivo condiziona il ritmo, non particolarmente alto per tutta la gara ma è quasi sempre l’Anzio a mantenere l’iniziativa. Al 2′, sugli sviluppi di una punizione calciata da destra, Marino pesca in area Camilli, il cui tiro al volo dal vertice sinistro dell’area piccola termina a lato. La reazione dell’Aranova è affidata a Savarino, il cui sinistro dal limite al quarto d’ora non inquadra lo specchio della porta. Al 20′ episodio da moviola: Prati lancia in verticale Camilli, Ceccucci sbaglia il tempo dell’uscita e intercetta il pallone con le mani fuori dall’area di rigore tra le proteste dei giocatori neroniani che chiedevano il rosso all’estremo difensore ospite.

Alla mezz’ora è sempre Camilli a rendersi pericoloso, stavolta la girata in area dell’attaccante viene bloccata a terra da Ceccucci, attento anche sul destro di Visone al 41′. Un minuto più tardi, ancora un episodio sospetto in area Aranova, con i giocatori dell’Anzio che lamentano un tocco di mano di Tartaglione sul cross dalla destra di Nanni. Nella ripresa cala ulteriormente l’intensità, Italiano testa i riflessi di Rizzaro al 55′ e Giordani, allo scoccare dell’ora di gioco, sbaglia la misura del colpo di testa sul cross di Prati dalla sinistra. L’esterno è pericoloso anche due minuti dopo quando, servito da Camilli, si accentra e sfiora l’incrocio col mancino.

L’ultimo brivido lo regala Lommi, che all’84’ spazza la palla in area e sfiora un autogol che avrebbe avuto dell’incredibile. Finisce zero a zero, per entrambe è il secondo punto in altrettante giornate. L’Anzio affronterà la Corneto Tarquinia in trasferta nel prossimo turno.

Anzio – Aranova 0-0

ANZIO (4-3-3): Rizzaro; La Monaca, Poltronetti (25’st Pucino), Martinelli, Lommi; Marino (31’st Pangallo), Prati, Visone; Nanni (34’st Riitano), Camilli (16’st Ludovisi), Giordani (44’st Florio). A disp.: Trombetta, Andreoli, Floris, Di Magno. All. Guida

ARANOVA (4-4-2): Ceccucci; Francaviglia, Tartaglione, Pucci, Monfreda; La Ruffa, Savarino, De Maio, Rossi (42’st Rosati); Bussi, Italiano (22’st Mastromattei). A disp.: Rasicci, Rosalba, Franceschetti, Filippi, Pugliese, Gritta, Piano. All. Bernardini

ARBITRO: Mattacola di Frosinone

ASSISTENTI: Caretti di Roma 1 – Pellegatta di Roma 2

NOTE – Ammoniti: Ceccucci, La Ruffa, Martinelli, Guida, Monfreda, Tartaglione. Angoli: 3-7.Fuorigioco: 5-3. Recupero: 1’pt, 4’st

Testo e foto di Matteo Ferri – Ufficio stampa Anzio Calcio 1924

(Il Faro on line)