Seguici su

Cerca nel sito

Cade dalla bici e si rompe la milza, bimbo salvato dal chirurgo del “Dono svizzero”

Il primario aveva appena staccato ed era tornato a Sperlonga. Richiamato per l'emergenza, è tornato in ospedale scortato dai Carabinieri.

Formia – Fortunatamente, è a lieto fine la storia del bimbo di 5 anni che, cadendo dalla bici, si è rotto la milza urtando contro il manubrio della stessa.

Trasportando d’urgenza dai familiari al “Dono svizzero” di Formia, infatti, qui è subito scattata la macchina dei soccorsi, che ha coinvolto diversi reparti: Pronto soccorso, radiologia, chirurgia e blocco operatorio.

Ma non solo. Perché, per una volta, la storia coinvolge anche la buona sanità a 360 gradi: la “ciliegina” sulla torta per la riuscita dell’intervento è stato il ritorno in ospedale del primario dell’ospedale, il dottor Vincenzo Viola, che nonostante fosse appena rientrato a Sperlonga, dopo la fine del suo turno, scortato dai Carabinieri del Borgo è riuscito a tornare al nosocomio in tempi relativamente celeri – la bella giornata di sole aveva fatto aumentare il traffico sulla Flacca -.

Il delicato intervento è durato alcune ore e si è concluso pochi minuti prima delle 15. Per ora, la prognosi è ancora riservata, ma l’operazione è perfettamente riuscita, con grande sollievo dei genitori del piccolo.

(Il Faro on line)