Seguici su

Cerca nel sito

Eur, fugge alla vista dei carabinieri e si schianta contro un muro: arrestato

Guidava in stato d'ebbrezza uno scooter rubato e nascondeva una pistola scacciacani

Roma – La scorsa notte, al termine di un breve inseguimento, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un romano di 34 anni, già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione.

L’uomo stava guidando uno scooter di grossa cilindrata, poi risultato rubato, quando in via dell’Oceano Pacifico, ha notato la presenza della pattuglia dei Carabinieri. Alla vista dei militari ha cercato subito di fuggire tra le vie limitrofe ma, dopo un breve inseguimento è scivolato a terra finendo la sua corsa contro un muretto di via Thailandia.

Nonostante la caduta, il 34enne ha cercato di scappare ma è stato bloccato dopo una breve colluttazione. A seguito della perquisizione personale è stato trovato in possesso di una pistola scacciacani “Valtro”, modello mini, calibro 8, priva del tappo rosso, che è stata sequestrata unitamente allo scooter risultato rubato, e riconsegnato successivamente al proprietario. L’arrestato è stato poi sottoposto anche ad accertamenti sanitari presso l’Ospedale Sant’Eugenio, per le contusioni riportate nell’incidente, e sottoposto anche al test dell’etilometro a cui è risultato positivo con un tasso di 1,96 g/l, e quindi denunciato a piede libero per guida in stato di ebbrezza.

Dopo aver trascorso la nottata in caserma, è stato condotto presso le aule di piazzale Clodio per il rito direttissimo, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

(Il Faro online)