Seguici su

Cerca nel sito

Ostiamare, cedono i Gabbiani all’Anco Marzio, passa l’Arzachena foto

Prima sconfitta in campionato per i lidensi. Tante occasioni da gol. Gli ospiti vanno in vantaggio e reggono fino alla fine. Scudieri: "Ci voleva più attenzione".

Ostia – L’Ostiamare cade all’Anco Marzio contro l’Arzachena e incassa il primo ko stagionale dopo la bella vittoria di Muravera.

Non sono mancate le occasioni da gol, è mancata invece un pizzico di “cattiveria” agonistica e di fortuna e così la disattenzione del minuto 24 del primo tempo (sfruttata da Steri) è stata purtroppo fatale ai Gabbiani di Scudieri. L’Arzachena, trovato il gol, lo ha difeso a spada tratta, soprattutto nella ripresa di puro contenimento, ed è riuscita a portare a casa i preziosi tre punti. Domenica nuova sfida laziale sarda per l’ Ostia, ma in trasferta, a Sassari contro la Torres.

Giannini è bravo in tuffo su Pozzebon, poi però non può nulla sulla conclusione di Steri che, al minuto 24, sorprende la difesa lidense, sugli sviluppi di corner. 1 a 0 Arzachena e Ostiamare che prova subito a reagire. Nella prima chance Steri salva a pochi passi da Ruzittu, poi, azione bellissima dei lidensi, tutta di prima, con De Sousa che sventaglia sulla destra per Lazzeri, fuga e cross del bravo 2001 (tra i più attivi e positivi in casa Ostia) sul secondo palo, Pompei conclude ma la difesa sarda si salva con l’aiuto della trasversale. L’Ostiamare prova fino alla fine del primo tempo ad andare al riposo sull’1 a 1, ma dopo un minuto di recupero il fischio del bergamasco Steri conferma il vantaggio ospite alla pausa.

SI torna in campo e l’Ostiamare riparte, decisa, all’assalto del fortino smeraldino. Al 10′ grande doppia chance per i biancoviola: Petrini, entrato da pochissimo (al 6′) viene anticipato di un soffio dall’uscita pronta di Ruzittu, la porta resta scoperta, ma Mastropietro proprio al momento del tap-in viene anticipato ancora una volta dai difensori di Giorico. Occasionissima per i ragazzi di Ostia che ci provano ancora, con Esposito, dalla distanza, ma Ruzittu è fondamentale nella respinta. L’azione dei lidensi è continua, ma il fortino dell’Arzachena regge fino alla fine.

Nel finale doppia occasione, ancora per i ragazzi dell’Ostiamare. Dapprima con una conclusione di Petrini che, cerca di piazzarla, ma regala di fatto la sfera al portiere dell’Arzachena, e poi con Tortolano che, su punizione, impegna molto più severamente Ruzittu. E’ l’ultima occasione del match. Non c’è nulla da fare oggi, l’ Arzachena si porta via il malloppo. Ma il cammino è lungo e l’Ostia è pronta a reagire. Appuntamento a Sassari contro la Torres.

Di seguito le dichiarazioni di Mister Scudieri (Fonte : Ufficio Stampa Ostiamare)

“La sconfitta ci penalizza troppo. Soprattutto per le occasioni avute. Diamo merito agli avversari, non si gioca da soli. Ci ha sorpreso l’atteggiamento tattico, ma non è una giustificante. A parte i primi 5 minuti, siamo stati un po’ sciocchi, noi sapevamo che loro calciavano quel tipo di calcio d’angolo. Dobbiamo avere più attenzione. Noi siamo un gruppo nuovo. C’è ancora da lavorare. Dobbiamo discutere su tante cose. Loro hanno fatto la partita che volevano. Senza concedere spazi. C’è mancata quella qualità che serve per fare gol. Abbiamo avuto 4 o 5 palle gol nitide. Normale che se non sfrutti vai sotto. Siamo stati anche un po’ sfortunati. Salvataggio sulla riga e la traversa ad esempio.. ma loro sono stati bravi. Il calcio è questo. Con umiltà e perseveranza hanno vinto. Non c’hanno mai concesso una ripartenza. Si è messa subito bene per l’Arzachena. E’ diventato poi tutto in salita per noi. Sono contento della prestazione della squadra. Il problema è stato che di fronte ad un avversario tatticamente quasi perfetto, per il tipo di partita che voleva fare, ci volevano un pizzico di qualità e intensità in più. Faceva caldo e noi dovevamo difenderci. E’ stato più difficile. Ho cercato di motivare tutti nel presentare una gara difficile come è stata. Con tante insidie. E’ stata la prima partita in cui non abbiamo fatto gol. Domenica andiamo a Torres. Squadra blasonata. Magari ci rifacciamo lì. Ci sarà un po’ di attenzione in più. E’ una categoria in cui nessuna squadra ti regala niente. Bisogna essere concentrati sempre. Sul gol c’è stato panico, che non deve mai esserci. Analizzeremo la cosa. Non possiamo concedere un gol così in quel modo. Al terzo corner, riesci poi a segnare. Comunque ci aspettavamo qualcosa di diverso. Si cresce. Complimenti a Lazzeri che ha fatto una grande partita”.

Campionato Nazionale Serie D, Girone G

Ostiamare – Arzachena 0-1

OSTIAMARE: Giannini, Cerroni (30’st Facchini), Pompei, Ramacci (14’st Vasco), Cabella, Esposito, Mastropietro (21’st Tortolano), D’Astolfo, De Sousa, Ferrari (6’st Petrini), Lazzeri. A disp.: Marchini, De Martino, Pedone, Scaccia, Renzetti. All.: Scudieri.

ARZACHENA: Ruzittu, Tommaso Gentile (14’st Santinon), Sirigu, Mannoni, Bragagnolo, Menon (24’st Peana), Petronelli (14’st Pietro Gentile), Olivera, Pozzebon (22’st Pinto), Steri, Rossi (30’st Carboni). A disp.: Cotardo, Patta, Marinari, Onofri. All.: Giorico.

ARBITRO: Matteo Frosi di Treviglio.

MARCATORE: 24’pt Steri (A).

Foto : Claudio Spadolini

(Riccardo Troiani – Ufficio Stampa Ostiamare Lidocalcio)

(Il Faro on line)