Seguici su

Cerca nel sito

A Civitavecchia i Sindaci del comprensorio al lavoro: “Percorsi Comuni su tutti i temi, dall’ambiente alla cultura”

A Palazzo del Pincio l'incontro tra i Sindaci di Allumiere, di Civitavecchia, di Monte Romano, di Santa Marinella, di Tarquinia e di Tolfa.

Civitavecchia – Far ripartire un’azione comprensoriale su più livelli per dare più voce al territorio: con questo obiettivo si è svolto a Palazzo del Pincio l’incontro tra i Sindaci di Allumiere Antonio Pasquini, di Civitavecchia Ernesto Tedesco, di Monte Romano Maurizio Testa, di Santa Marinella Pietro Tidei, di Tarquinia Alessandro Giulivi e di Tolfa Luigi Landi.

Partendo dal caso della ordinanza sui rifiuti di Roma e del progetto per il termovalorizzatore a Tarquinia, i primi cittadini hanno ribadito la necessità di costituire un gruppo di lavoro congiunto per affrontare tutti i temi che riguardano il territorio: dall’ambiente al turismo, dalle infrastrutture allo sviluppo, fino agli eventi culturali e alla progettazione di iniziative che possano essere finanziate con fondi europei.

I Sindaci hanno individuato nel Consorzio, già formato a suo tempo per garantire il funzionamento dell’Osservatorio Ambientale, lo strumento più adatto, che proprio dal tema dell’ambiente ripartirà per garantire un salto di qualità nel monitoraggio degli inquinanti dell’aria, per l’adozione di un progetto comprensoriale per il ciclo dei rifiuti, e in tempi brevi anche per sviluppare politiche comuni per il plastic-free.

Altre iniziative da assumere sono la riattivazione di una serie di accordi e protocolli intercomunali, con il coinvolgimento di ulteriori istituzioni, in primis l’Autorità di sistema portuale, l’Arsial ed altri enti. In particolare, si prevede la realizzazione di un pacchetto comprensoriale da portare al prossimo Seatrade di Miami per favorire la promozione turistica nel settore crocieristico.

Sul piano operativo, i Sindaci torneranno ad incontrarsi tra alcune settimane per definire il protocollo d’intesa “Percorsi Comuni” che sarà la base dell’azione istituzionale collegiale, che si svilupperà attraverso un ufficio di piano strategico di nuova formazione, all’interno del quale ogni Amministrazione metterà a disposizione un proprio tecnico.

Il Consiglio Comunale di Civitavecchia sarà chiamato nel frattempo ad approvare il reingresso nel Consorzio.