Seguici su

Cerca nel sito

Mennea Day, oggi pomeriggio allo Stadio Martellini di Caracalla, Biagini: “Pietro, un esempio di vita”

Si rinnova la manifestazione dedicata a Pietro Mennea e al suo record sui 200 metri a Città del Messico. Quest’anno si festeggiano dieci anni dell’evento

Il Faro on line – Roma celebra il Mito. Lo fa allo Stadio Martellini alle Terme di Caracalla. Si festeggia oggi nella Capitale il Mennea Day, con l’organizzazione di FIDAL Roma.

Si parte alle 18, si chiude alle 21.45: una sera di gare per omaggiare un grandissimo dell’atletica e dello sport, italiano e internazionale. A Roma è di fatto un evento speciale, a 7 giorni dalla ricorrenza legata a Pietro Mennea: ci saranno ovviamente batterie dei 200 per tutte le categorie, dagli esordienti ai master per ricordare il record del mitico Pietro, quel 19.72 alle Universiadi di Città del Messico del 12 settembre 1979, che tutt’ora rimane il tempo da battere; previste anche gare di contorno, come i 400 di marcia e il salto in lungo.

L’IDEA – “Il Mennea Day – spiega Mario Biagini, presidente del comitato provinciale FIDAL Roma – nasce 10 anni fa dall’idea di celebrare il trentennale del record del mondo nella sua sede più naturale, cioè quella della pista. Proposi questo a Pietro e ne fu subito entusiasta e la prima, unica ed originale Edizione del Mennea Day fu disputata proprio allo stadio delle Terme di Caracalla martedì 22 settembre 2009. La manifestazione la presentammo il 17 in Campidoglio alla presenza di numerose autorità, di stampa e tv, di tanti appassionati: insomma era già cominciato l’evento. E il 22 accorsero a Caracalla tantissime persone, non solo chi avrebbe dovuto gareggiare. Difatti, quando nel tardo pomeriggio arrivò un improvviso temporale, tutti rimasero in tribuna ad omaggiare il nostro Grande Campione. Perché Caracalla? Come tutti gli anni ho puntualmente richiesto l’utilizzo dello Stadio dei Marmi intitolato a Pietro Mennea, ma dopo le edizioni del 2013 e 2014, non ci è stato più concesso l’impianto non ricevendo nemmeno una mail di risposta, neanche negativa. Quindi dopo gli anni 2009, 2015 e 2017, ritorniamo a Caracalla dove, come tutti gli anni, ci aspettiamo una numerosa presenza delle società romane e non solo. In questi giorni mi hanno chiamato dalla Campania, dalla Sardegna e dall’Umbria”.

ESEMPIO – “Pietro Mennea è uno straordinario esempio per tutti i giovani del nostro Paese – dice Mario Biagini – e che esempio! La sua determinazione, il suo impegno, la sua eccezionale abnegazione sono insegnamenti veri e puliti per ogni generazione. Ci manca molto l’uomo, il campione e, personalmente, un carissimo amico”. I 200 e tante gare di contorno che diventano importanti per molti atleti in questo finale di stagione: “Questo è, a prescindere, un appuntamento molto sentito e atteso dalle nostre società, non solo per le prove agonistiche in programma, ma perché tutti insieme vogliamo vivere una bellissima Festa dell’Atletica in onore e nel ricordo del nostro più grande atleta nella storia dello sport italiano”. Conclude Biagini.

Fonte : lazio.fidal.it (articolo di Christian Diociauti)