Seguici su

Cerca nel sito

Aggressione nigeriano ad Anzio, Russo: “Cerchiamo di capire dove stiamo sbagliando”

La consigliera: “Non ho mai voluto presupporre razzismo o storie torbide come ho letto sui social”

Anzio – “In merito all’aggressione accaduta ad Anzio io non mi sono espressa subito perché non conosco nè dinamiche nè motivazioni
Attenzione…La violenza è da condannare sempre e comunque”.

Lo dichiara in una nota, Mariateresa Russo (M5S), consigliere comunale di Anzio, a seguito dell’aggresssione ai danni di un 24enne nigeriano preso a bastonate da due ragazzi di 17 e 18 anni, sabato 21 settembre 2019 nei pressi della stazione (leggi qui ).

“Con motivazioni  – continua Russo – intendo che non so cosa abbia scatenato gli eventi.
Non ho mai voluto presupporre razzismo o storie torbide come ho letto qua e là sui social.

Quello che mi ha colpito di tutta questa vicenda è la giovane età dei tre ragazzi. La vittima e i due artefici di quello che è un reato.

Credo occorra fare una riflessione come comunità su questo episodio.
Senza gridare a questo o quello. Senza dedurre, elucubrare, e sentenziare.

Come ho avuto modo di scrivere – aggiunge – le parole sono importanti.

Viviamo in un’epoca in cui le parole si buttano come carta straccia.
Parole violente.

Ignari degli effetti che possono avere soprattutto sulle giovani menti.
Tre ragazzi hanno avuto segnata la vita da un episodio grave. Gravissimo.Una violenza. Commessa e subita.

E questa è una vicenda triste. Su cui non sparlare, ma di cui parlare.
Spogliamoci della veste di tifosi rossi e neri. E cerchiamo di capire dove stiamo sbagliando”.

(Il faro online)