Seguici su

Cerca nel sito

Bomba d’acqua a Formia, notte da incubo in centro e nelle frazioni collinari

Notte da incubo a Formia anche per gli abitanti di una villa sita in via Ciriano, travolta da acqua, fango e detriti, che, venivano giù come in una valanga.

Formia – Prima un clima quasi estivo, come se la bella stagione non stesse cedendo il passo all’autunno. Poi, stanotte, una vera e propria bomba d’acqua, che ha colpito anche Formia. 

Notte da incubo in diversi punti della città, colpita da blackout e interruzione del flusso idrico, dovuta a un guasto improvviso ad una tubatura, nel quartiere di Penitro.

Così, stamattina, quando il maltempo sembrava essersi placato, è partita la prima conta dei danni. In centro, la parte peggiore è toccata ai commercianti di Piazza Tommaso Testa – centro nevralgico della movida cittadina -, trasformata in una piscina a cielo aperto, con locali senza corrente elettrica, completamente allagati e con merce inondata d’acqua.

Così, nella speranza di “salvare il salvabile” – e nell’attesa che l’autorità competente provveda a ripulire i tombini-,  i vari gestori si sono uniti per cercare non solo di ripulire i locali, ma anche di provare a sistemare la piazza, perché, come fatto presente da uno di loro sui social: “Qui bastano altri 10 minuti di pioggia e stiamo punto e a capo.”

Non meno difficile il risveglio nelle frazioni collinari: Trivio e Maranola sono state praticamente flagellate dal maltempo, che ha fatto saltare parte della copertura del campanile di San Luca e Santa Maria. 

 

Paura per una famiglia: acqua e fango travolgono una villa

La parte peggiore di questa notte da incubo, però, è sicuramente toccata agli abitanti di una villa sita in via Ciriano, che è stata travolta da acqua, fango e detriti, che, come in una valanga, venivano giù a valle dalla collina.

Gli abitanti – una famiglia composta da padre, madre e due figli minorenni -, svegliati di soprassalto, hanno fortunatamente trovato riparo su di un balcone, sfuggendo così alla furia degli elementi. 

Stamattina la casa era completamente inagibile. Sul posto i vigili del fuoco e anche il sindaco Paola Villa, che ha messo a disposizione della famiglia i servizi del Comune.

Foto di: Marco Barattolo

(Il Faro on line)