Seguici su

Cerca nel sito

Le Rubriche di Il Faro Online - Cinema

Il “Trono di spade” e “Fleabag” trionfano agli Emmy Awards 2019

La cerimonia della 71esima edizione degli Emmy Awards sancisce il successo di Hbo su Netflix, battuta 32 premi a 27. Amazon conquista invece 15 titoli

Più informazioni su

Los Angeles – Se lo è aggiudicato il “Trono di spade” l’ambito premio come Migliore serie drammatica. L’epico fantasy di HBO, che aveva collezionato la cifra record di 32 nomination agli Emmy (160 in tutto dal 2011 al 2019), si è portata a casa anche il premio come Miglior attore non protagonista (ottenuto per la quarta volta) a Peter Dinklage.

Alla sua stagione finale la serie di D.B. Weiss e David Benioff, basata sui romanzi di George RR Martin ‘A Song of Ice and Fire’ (‘Cronache del ghiaccio e del fuoco’), nonostante si sia congedato dal pubblico con un finale che ha diviso e dalle tiepide recensioni, è riuscita dunque a vincere comunque per la quarta (e ultima) volta il premio come Migliore serie drammatica.

‘Fleabag’ è stata invece incoronata Miglior serie nella categoria Commedie con la protagonista (che è anche autrice della black comedy Amazon) Phoebe Waller-Bridge premiata come Miglior attrice protagonista. “Recitare è davvero difficile”, ha detto salendo di nuovo sul palco del Los Angeles Microsoft Theater, rielaborando scherzosamente il discorso pronunciato poco prima, prima di ringraziare il suo cast e la sua troupe. “Sono così supportata in questo show. E’ disgustoso quanto ci amiamo tutti”, ha aggiunto.

Nell’ambito dei premi più prestigiosi della televisione americana, è rimasta invece a secco ‘Veep’ con la protagonista Julia Louis-Dreyfus data per favorita alla vigilia. Non è rimasta delusa ‘The Marvelous Mrs Maisel’ che, pur non bissando con Rachel Brosnahan, si è aggiudicata i premi come Migliore attore e Migliore attrice non protagonista con Tony Shalhoub e Alex Borstein. Gli Emmy hanno incoronato anche Bill Porter, star di ‘Pose’ di FX, premiato come Miglior attore protagonista nella categoria Drama: è la prima volta che un afroamericano apertamente gay vince il riconoscimento.

Julia Garner è stata premiata come Miglior attrice non protagonista in una serie drammatica per ‘Ozark’, Miglior attrice protagonista in una serie drammatica è Jodie Comer per ‘Killing Eve’, Jharrel Jerome come Miglior attore protagonista in una miniserie o film tv per ‘When They See Us’, Michelle Williams come Miglior attrice protagonista in una miniserie o film tv per ‘Fosse/Verdon’.

Miglior attrice non protagonista in una miniserie o film tv è Patricia Arquette in ‘The Act’, Miglior attore non protagonista in una miniserie o film tv è Ben Whishaw per ‘A Very English Scandal’, Bill Hader è il Miglior attore protagonista in una serie comedy ‘Barry’.

La cerimonia della 71esima edizione degli Emmy Awards sancisce il successo di Hbo su Netflix, battuta 32 premi a 27. Amazon conquista invece 15 titoli. La serie evento Sky-Hbo ‘Chernobyl‘, sul disastro della centrale nucleare, si è aggiudicato il riconoscimento come Miglior miniserie, oltre ai premi per la Miglior regia e la Miglior sceneggiatura per una miniserie.

(Il Faro online)

Più informazioni su