Seguici su

Cerca nel sito

Civitavecchia: una Capitaneria di porto più green con l’auto elettrica

Il Direttore Centrale Enel Torrevaldaliga Nord ha consegnato le chiavi della Renault Zoe al Comandante della Capitaneria il Capitano di Vascello Vincenzo Leone.

Civitavecchia – Una nuova spinta verso la mobilità sostenibile arriva dal porto di Civitavecchia: grazie alla sinergia tra la Capitaneria di Porto di Civitavecchia ed Enel Produzione Spa – Centrale di Torrevaldaliga Nord–  è stata infatti consegnata all’Autorità Marittima locale una nuova autovettura totalmente elettrica per l’utilizzo della stessa all’interno dello scalo Civitavecchiese.

Il Direttore Centrale Enel Torrevaldaliga Nord, Ing. Carlo Ardu ha consegnato le chiavi della Renault Zoe al Comandante della Capitaneria il Capitano di Vascello Vincenzo Leone, che a sua volta ha affidato l’auto al nucleo nostromi del porto.

“E’ un’ottima notizia”, ha commentato il Comandante Leone – “Come Capitaneria di Porto di Civitavecchia sentiamo la responsabilità di essere tra gli artefici del cambiamento per migliorare la qualità dell’aria in porto e, conseguentemente, in città anche attraverso mezzi come questo che puntiamo ad aumentare nel numero in sostituzione di quelli tradizionali.

Un altro piccolo ma significativo passo verso la maggiore sensibilità ambientale che ci viene richiesta dai nostri concittadini, soprattutto dai giovani anche in questi giorni. Ringraziamo quindi Enel e in particolare il Direttore di Torre Valdalica l’Ing. Ardu per aver voluto condividere lo stesso nostro intento.”

Sempre in quest’ottica per testimoniare il virtuoso percorso in materia ambientale intrapreso dalla Guardia Costiera,  vorrei ricordare che è stata avviata  la campagna ambientale denominata “PlasticfreeGC”  promossa dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto unitamente al Ministero dell’Ambiente su tutto il territorio nazionale, coordinata a livello regionale della Direzione Marittima di Civitavecchia, che mira a sensibilizzare la collettività sul problema dell’invasione da plastica nei nostri mari e sulle coste italiane.

Scopo dell’Amministrazione marittima è rispondere sempre meglio alle esigenze dei cittadini e, allo stesso tempo, sensibilizzarli a una maggiore responsabilità e attenzione alle questioni ambientali, promuovendo e stimolando comportamenti attivi e virtuosi finalizzati al rispetto e alla conservazione dell’ambiente, anche attraverso iniziative come quella di stamattina”.