Seguici su

Cerca nel sito

Castello di Santa Severa, si chiude in bellezza la stagione estiva

Il castello è stato selezionato per la sua bellezza ed unicità. All’interno è stato inaugurato anche un ostello

Santa Marinella – Con il concerto dell’Orchestraccia si è chiusa in bellezza la rassegna Sere d’estate, i grandi eventi organizzati dalla Regione Lazio e realizzati da LAZIOcrea che quest’ anno sono stati ospitati nella grande Arena, realizzata appositamente per ospitare un maggior numero di spettatori.

E le attese sono state ripagate con oltre 10.000 spettatori che hanno assistito  agli spettacoli in calendario con i successi di Massimo Ranieri, Maurizio Battista, i Tiromancino, Enrico Montesano, Arturo Brachetti e Tosca.

E’ stata una stagione di  successo sottolineata anche dal settimanale statunitense ‘Time’ che  ha inserito il Castello di Santa Severa nello speciale ‘World’s Greatest Places‘, dedicato alle 100 esperienze al mondo da vivere nel 2019.

Il Castello è stato selezionato per la sua bellezza e unicità e per il suo essere accessibile a tutti grazie alla presenza di un complesso museale e di un ostello dai prezzi contenuti in grado di ospitare fino a 42 persone.

Nello speciale, il magazine stila un elenco di 100 luoghi al mondo, classificati in diverse categorie – musei, parchi, ristoranti e hotel – e selezionati da giornalisti, corrispondenti ed esperti del settore.

Nella selezione è stata valutata la qualità, l’originalità, il grado di innovazione, la sostenibilità.

Non solo il Time’ ma anche l’inglese The Guardian’, il quotidiano spagnolo di Madrid El Mundo’ e la guida più famosa la mondoLonely Planet hanno pubblicato articoli sul castello e le sue bellezze.

Un Castello tornato alla vita nel 2017 e  con l’apertura di un ostello al suo interno, inaugurato il 24 aprile 2018 e dell’Innovation lab si è concluso il progetto della Regione Lazio, volto a consolidare il ruolo di questo antico (XI secolo d.C.) e spettacolare sito quale polo culturale e turistico di riferimento per abitanti della zona e visitatori di tutte le età.

Nuovi allestimenti museali, ideati dallo studio dell’architetto Carlo Lococo e diretti da Flavio Enei,  realtà virtuale e realtà aumentata realizzata da LAZIOcrea, arrivo della fibra che ha permesso di dotare di wifi l’intero complesso hanno fatto si che il castello sia stato meta di oltre 220 mila visitatori  da aprile 2018 a agosto  2019, con un fortissimo incremento rispetto  alle presenze del 2017, che erano state circa 50.000, mentre l’ostello ha avuto dall’apertura di aprile 2018 a agosto 2018, circa 7500  ospiti.

(Il Faro online)