Seguici su

Cerca nel sito

E. Ludovici (ClGpA): “I bambini vanno tutelati. Sindaco, dimettiti”

Secondo quanto espresso dal Consigliere, l’amministrazione comunale non prende nessuna posizione, non si fa promotrice di uno spunto per interloquire con le famiglie

Ardea –  “Non abbiamo notizie di come stanno procedendo le perizie dettate dalla pubblica amministrazione per la Scuola S. Antonio” – questo è quanto dichiara Edelvais Ludovici (ClGpA).

Il Consigliere fa riferimento al suo sopralluogo intorno al venti di Agosto scorso presso l’area tecnica del Comune, insieme ad una delegazione di genitori e di insegnanti, per conferire con il Dirigente, a seguito di un appuntamento concordato, precedentemente, con lo stesso, per sapere a che punto era la situazione della scuola S. Antonio, viste le condizioni in cui versa e cosa avevano pianificato per la sua sistemazione.

Secondo quanto riportato al nostro giornale dal Consigliere E. Ludovici, il Dirigente ha fatto una panoramica tecnica,  comunicando che la stessa aveva bisogno di perizie approfondite considerando anche l’intervento di tecnici del genio civile.

“Intanto – afferma E. Ludovici – l’ufficio aveva messo in preventivo l’insonorizzazione del piccolo plesso frequentato e far tornare i bambini a scuola . Possiamo dire un piccolo plesso accomodato già dallo scorso anno scolastico, in quanto una parte della della scuola frequentata dai bambini, è un ricavato della struttura con non pochi disagi per i bimbi, i docenti e gli adulti di riferimento che vi lavorano.”

“Sono circa dieci giorni – continua E. Ludovici – che cerco di avere un colloquio con il dirigente, per avere un secondo appuntamento come da accordi intercorsi ad agosto, con insegnanti e genitori, per sapere come procedono le perizie tecniche, purtroppo il dirigente non è mai in sede. Il dirigente intercedendo attraverso un impiegato, mi ha fatto riferire che sta procedendo tutto come già riferito ad agosto. Ora mi chiedo: ad agosto ci eravamo accordati per un ulteriore incontro a settembre con insegnanti e genitori per avere sempre notizie certe e in itinere sulla situazione tecnica evolutiva della scuolaS. Antonio”, ciò non si è verificato.”

Il Consigliere lamenta una certa “latitanza” da parte dell’ufficio tecnico riguardo le notizie che sarebbero dovute arrivare. “Probabilmente – come dichiarato dalla stessa E. Ludovici – ancora l’amministrazione non avrà notizie da comunicare ai genitori? Oppure le perizie non si sono fatte? Oppure nessuno deve sapere? Continuo a non capire!”

Secondo quanto espresso dal Consigliere, l’amministrazione comunale non prende nessuna posizione, non si fa promotrice di uno spunto per interloquire con le famiglie o meglio dare una spiegazione sulla struttura frequentata ormai da giorni dai loro figli e aggiunge – “Purtroppo i rapporti interpersonali tra cittadini e sindaco sono stati sempre travagliati. Vi rassicuro genitori stessa cosa vale per alcuni consiglieri comunali. Sindaco cosa ci dice dell’AEC ? I bambini a scuola ancora non hanno la giusta assistenza da parte di una figura importante come quella dell’AEC, loro hanno bisogno di questa figura che li sostiene nella vita scolastica quotidiana. Cosa risponde ai genitori?”

Il Consigliere E. Ludovici, conclude con un messaggio rivolto ai genitori dei ragazzi del plesso scolastico S. Antonio –  “Carissimi genitori sono al vostro fianco, mi associo alla vostra protesta e sono a disposizione per qualsiasi iniziativa che possa garantire ai bambini una vita scolastica più dignitosa. I bambini vanno tutelati…Sindaco ora basta…dimettiti.”

(Il faro online)