Seguici su

Cerca nel sito

Sabaudia, il 2 ottobre gli studenti del “Cencelli” e del “Giulio Cesare” tornano a scuola

Il sindaco Gervasi: "Essere riusciti a far ripartire le lezioni non è stato solo un atto dovuto ma è anche il segno di come davanti alle difficoltà la nostra comunità sia capace di lavorare insieme per il bene di Sabaudia"

Sabaudia – Mercoledì 2 ottobre inizieranno le lezioni per gli alunni dei plessi I.C “Cencelli” e I.O. “G. Cesare” di Sabaudia.

Alla luce delle disponibilità delle strutture alternative idonee allo svolgimento delle lezioni in orario antimeridiano e/o pomeridiano annunciate dall’Amministrazione comunale, i dirigenti scolastici in sinergia con i rappresentati dei plessi hanno condiviso un piano organizzativo ed operativo che permette l’avvio dell’attività didattica.

A seguito della riunione che si è svolta nella giornata di 30 settembre, ottemperando a quanto richiesto dal Comune, i referenti delle scuole hanno predisposto la seguente suddivisione:

– 11 classi della scuola primaria IC “Cencelli” e 10 classi della primaria di San Donato effettueranno lezione, in orario pomeridiano, presso la scuola secondaria di I grado “G. Cesare” in via Conte Verde. Successivamente quelle di San Donato, potranno andare, una volta ultimati alcuni lavori, nelle strutture di Bella Farnia e Sacramento in orario antimeridiano;

– 11 classi della primaria di Borgo Vodice e 12 classi della primaria IC “O. Cencelli” effettueranno lezione, in orario pomeridiano, presso la scuola secondaria di II grado in via del Parco Nazionale per il cui utilizzo è stata inviata richiesta di utilizzazione alla Provincia;

– 6 classi della scuola secondaria di I grado IC “O. Cencelli” presso la caserma COMACA in orario antimeridiano;

– 3 classi della scuola secondaria I grado IC “O. Cencelli” in orario antimeridiano e 2 della primaria IC “O. Cencelli” presso le Fiamme Gialle in orario pomeridiano;

– 7 sezioni della scuola dell’Infanzia di Borgo Vodice in orario antimeridiano presso la parrocchia San Francesco.

Per i bambini l’Amministrazione comunale continuerà a garantire il servizio gratuito di ludoteca in via delle Mimose a Sabaudia e presso i centri di aggregazione di Borgo Vodice e Bella Farnia. Inoltre verrà predisposto per i ragazzi il servizio di trasporto autobus dalla scuola frequentante alle strutture di destinazione.

“In questi ultimi giorni ho avuto modo di confrontarmi e lavorare gomito a gomito con i dirigenti scolastici del territorio, ed ho potuto apprezzare con quanta passione e dedizione svolgano la propria attività. L’impegno di noi tutti ha dato modo di trovare le giuste sintonie per riuscire a superare un momento così delicato. Essere riusciti a far ripartire le lezioni non è stato solo un atto dovuto ma è anche il segno di come davanti alle difficoltà la nostra comunità sia capace di lavorare insieme per il bene di Sabaudia, grazie a tutti voi”, dichiara il sindaco Giada Gervasi.

Un sentito ringraziamento per la disponibilità e la collaborazione va alle Forze Armate, Militari e di Polizia, alle associazioni e alle diverse strutture ricettive sul territorio comunale, al parroco della Chiesa S.S. Annunziata oltre che ai Comuni limitrofi di Pontinia, Latina, San Felice Circeo e Sonnino che si sono mobiltati per offrire supporto per garantire il diritto allo studio.

(Il Faro online)