Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino, viadotto di via dell’aeroporto: un anno di nulla

Il 2 ottobre 2018 la "somma urgenza" e l'annuncio dell'abbattimento del viadotto; la viabilità alternativa fu promessa in circa 45 giorni. Ma...

Fiumicino – Esattamente un anno fa, il 2 ottobre 2018, fu convocata una conferenza stampa urgente per dare una notizia molto grave: il viadotto di via dell’aeroporto doveva essere abbattuto in quanto pericoloso.

viadotto di via dell'aeroporto a Fiumicino

La decisione fu presa dopo una relazione tecnica (leggi qui) che testimoniava l’ammaloramento giudicato irreversibile, ammaloramento peraltro segnalato due anni prima da un’inchiesta del Faro on line (leggi qui).

Lavori in somma urgenza

Stante la situazione del viadotto, si decise di procedere con la cosiddetta “somma urgenza”, che prevede l’affidamento diretto dei lavori per permettere di non restare impantanati per anni in complicate gare d’appalto e successivi possibili ricorsi. Per il viadotto fu previsto un investimento pari a circa 11 milioni di euro.

La viabilità alternativa

Subito fu drasticamente limitata la viabilità, a una sola corsia in ogni senso di marcia (leggi qui) e definiti i tempi di realizzazione della viabilità alternativa: 45 giorni circa.

La viabilità alternativa avrebbe dovuto diventare esecutiva a prescindere dalla tempistica dell’abbattimento, onde sperimentare i flussi di traffico ben prima dell’esecuzione dei lavori di demolizione e ricostruzione.

L’urgenza stava proprio nel fatto che il viadotto non veniva reputato sicuro, e che dunque andava “alleggerito”. Oggi, a un anno esatto (e dunque con 365 giorni in più esposto alle intemperie e al traffico) della viabilità alternativa non c’è traccia, e l’abbattimento è sparito dal radar della comunicazione politica.

Testimoniamo tutto riproponendo gli spezzoni video più significativi della conferenza stampa di un anno fa. Ognuno potrà trarre le conclusioni che crede.

Restano alcune domande:

  1. L’allarme fu lanciato dal Faro on line nel 2016. Nel 2017 iniziarono i controlli. Nel 2018 si decise di alleggerire il viadotto e prevederne l’abbattimento. Perché a fine 2019 è ancora tutto fermo?
  2. Possiamo ancora oggi percorrere quel viadotto in tutta sicurezza?
  3. Che fine ha fatto la “somma urgenza”?

(Il Faro on line)