Seguici su

Cerca nel sito

Neocliti: “Inaccettabili i commenti denigratori sulla pagina Facebook del M5S di Ardea”

Una faccina moticons apparsa come commento sul social, ha indignato alcuni genitori e il Consigliere Comunale Neocliti che ha subito replicato al fatto

Ardea – Continuano le attenzioni dei cittadini e della politica locale, riguardo il servizio OEPA (ex AEC) che il Comune non è ancora riuscito a garantire ai ragazzi con disabilità.

E’ il caso di Raffaella Neocliti, Consigliere Comunale, che già ieri si era espressa riguardo la manifestazione di protesta esercitata dai genitori dei ragazzi “H”, dimostrando loro solidarietà per quanto stanno vivendo, per cui oggi, torna sull’argomento a causa di un fatto accaduto sui social, esattamente, su Facebook, dove un commento, da parte della pagina del “Movimento 5 stelle di Ardea”, è stato considerato dallo stesso consigliere, inappropriato, inaccettabile.

“Scorrendo le pagine di Facebook – commenta Neocliti – noto una risata (vedi allegato screenshot) messa dalla pagina del ‘movimento 5stelle Ardea’ sotto l’intervista di un genitore, cittadino che sta manifestando per i diritti di suo figlio disabile. Trovo questa risata inaccettabile, inappropriata, anzi direi schifosa. Non parliamo della pagina di un qualsiasi cittadino, discutibile ma libero di esprimere ciò che vuole. Parliamo della pagina della forza di governo cittadino. Della pagina che dà voce al ‘Movimento 5stelle di Ardea’. Del canale attraverso il quale l’Amministrazione veicola i suoi comunicati.”

Neocliti, in sintesi lamenta un approssimativo, quanto inesistente o addirittura, superficiale, in questo caso, controllo da parte del Sindaco o da chi per lui addetto alla supervisione della pagina su cui il “Movimento 5Stelle di Ardea”, veicola le proprie informazioni riguardo le attività del Primo Cittadino e dell’Amministrazione Locale.

“Questo è quindi il rispetto verso i cittadini – continua Neocliti -, questa la considerazione, questa la delicatezza verso chi vive quotidianamente la disabilità? Sindaco, provveda immediatamente a rimuovere chi gestisce la vostra pagina, prenda le dovute distanze o dovremmo credere che approvi questa ilarità? Tutta la maggioranza 5 stelle prenda le distanze da questo episodio, pubblicamente e si facciano pubblicare le doverose scuse da chi si è reso artefice di questo atto denigratorio, indelicato e irrispettoso nei confronti di chi vive tutti i giorni con la realtà di un proprio caro disabile. Vergogna, è un fatto molto grave!!!”

(Il Faro online)