Seguici su

Cerca nel sito

Ostia, pensionato perde al gioco e danneggia tabaccherie

L'anziano, assiduo frequentatore, spendeva circa 300 euro a settimana nel gioco del SuperEnalotto in attesa del colpo della vita

Ostia – Pensionato e gioco: un problema i cui effetti possono generare ripercussioni molto gravi, sia a livello sociale che individuale. E può segnare in modo irreversibile la vita di un anziano e di chi lo circonda.

I fatti risalgono a settembre, quando giungono al Commissariato Lido alcune denunce per danneggiamento di tabaccherie, che segnalavano la presenza di colla all’interno delle serrature, impedendone così l’apertura.

Immediatamente venivano espletati alcuni servizi di osservazione in orario notturno, poiché tra i denunciati vi era anche il proprietario di un esercizio commerciale che in passato aveva avuto problemi con i componenti di un noto clan del litorale romano.

Venivano poi acquisiti i filmati esterni di videosorveglianza e ascoltati i denuncianti e, proprio attraverso l’analisi di tutti questi elementi, gli agenti del commissariato Ostia Lido, in data 01/10/2919, hanno indagato in stato di libertà un anziano di 87 anni, assiduo frequentatore, con consistenti perdite settimanali delle tabaccheria nel gioco del SuperEnalotto.

Nell’abitazione del pensionato venivano acquisiti gli abiti e il casco con il quale lo stesso era solito camuffarsi per non essere riconosciuto.

l’anziano giocatore, pur respingendo le accuse per l’uso della colla, confermava di avere avuto in passato dei diverbi con i proprietari delle tabaccherie, e di esserne un assiduo frequentatore, con una spesa settimanale di circa 300 euro.

In attesa del colpo della vita, sta volta però, Nonno Lotto, non ha incontrato la dea bendata, bensì gli investigatori del commissariato di Ostia.

(Il Faro online)