Seguici su

Cerca nel sito

Le Rubriche di Il Faro Online - Animali

Pet Carpet Film festival, l’unica rassegna nazionale di cortometraggi dedicata agli animali

Ideata dalla giornalista Federica Rinaudo, che riveste anche il ruolo di Direttore Artistico. Tra le mission del festival la solidarietà

di FEDERICA RINAUDO

Animali – Emozionante, commovente e divertente. Tutto questo e anche di più è stato il Pet Carpet Film Festival, rassegna nazionale di cortometraggi dedicati agli animali, la cui finale si è svolta alla Casa del Cinema di Roma.

La seconda edizione, con il patrocinio di Fnovi – Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani, Ordine Medici Veterinari di Roma e Provincia, in collaborazione con il Presidente della IV CCP Ambiente di Roma Capitale Daniele Diaco, ha ancora una volta sottolineato il valore di quell’affinità antichissima che, nel bene e nel male, unisce gli animali agli uomini.

Ideata dalla giornalista Federica Rinaudo, che riveste anche il ruolo di Direttore Artistico, la kermesse ha conquistato la gremitissima platea tra lacrime e sorrisi attraverso i corti proiettati (otto i finalisti selezionati tra le oltre duecento richieste di adesione) Storie di vita quotidiana: dai profondi legami di amicizia, al triste fenomeno dell’abbandono, al vuoto incolmabile lasciato dagli animali volati sul ponte dell’arcobaleno, all’impegno dei volontari delle numerose associazioni.

Partecipare con il proprio video è stato semplice: ognuno ha potuto farlo gratuitamente, senza limiti di età , anche affidandosi al proprio smartphone e ai programmi di montaggio presenti sul web. Al Pet Carpet Film Festival, condotto quest’anno dalla giornalista Alda D’Eusanio e il regista e attore Claudio Insegno, con i loro inseparabili cagnolini Mia e Burt, per la regia di Geppi di Stasio e Pietro Romano, hanno partecipato numerosi personaggi dello spettacolo, della cultura, del giornalismo, del volontariato, pronti a condividerne gli ideali, ovvero quelli di informare, educare e sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di creare una società più rispettosa dell’ambiente. Presidente di giuria l’attore Enzo Salvi.

Premio alla carriera “Una vita a 4 zampe” consegnato all’attore Tullio Solenghi, per il suo impegno nei confronti degli animali meno fortunati e nella divulgazione di tematiche sensibili.

Premianti: gli attori Maurizio Mattioli, Pino Quartullo, Laura Lattuada, Massimiliano Vado, gli sceneggiatori/attori Nunzio e Paolo, la conduttrice tv Metis Di Meo. In giuria: gli attori Nicola Canonico, Roberta Garzia con il suo amato Lupin, la conduttrice tv Georgia Viero, la regista Francesca Bellucci, la blogger Michela Magalli, i giornalisti Prisca Civitenga, Francesca Bastone, Alessio di Francesco, la critica teatrale Mary Ferrara. Numerosi gli ospiti tra i quali: Giancarlo Magalli, Adriana Russo, Carmine Faraco, Magico Alivernini, Roselyne Mirialachi, Simone Ripa, Conny Caracciolo, Simonetta Rinaldi, Alessio Masci, Mara Keplero, Jolanda Gurreri. Applausi generosi per il corpo di ballo dalle movenze feline, coreografato da Merilisa Stigliano della scuola di danza Il Fiordaliso, su colonna sonora de I Raggi Fotonici a soprattutto per i tre cortometraggi saliti sul podio.

Vincitore assoluto il corto “L’abbandono”, realizzato dall’associazione Earth- protezione ambientale, mentre nella categoria Mondo Associazioni ha vinto “La sedia di Lulù” dell’associazione Chiaramilla e nella sezione testimonianze “La mia personal trainer” di Chiara Pecchioli.

Tra le mission del festival non poteva mancare la solidarietà: anche l’accesso al gala è stato gratuito a condizione che ognuno portasse all’ingresso scorte di alimenti, medicinali, accessori da devolvere ai volontari della associazione Animal Welfare Onlus, presieduta da Luana Stefani, che si occupa della colonia felina ospite del Cimitero Monumentale del Verano.Un piccolo gesto che si trasforma in una grande risorsa per chi, ogni giorno, stringe forte la sua mano nella zampa.

(Il Faro online)