Seguici su

Cerca nel sito

“Ciceroni per un weekend…e non per caso. I ragazzi del Filosi di Terracina guide durante le “Giornate d’autunno del FAI”

L'esperienza sarà inscritta all'interno del PCTO degli studenti, finalizzato alla valorizzazione del territorio di Terracina.

Terracina – Venerdì mattina, 4 ottobre, un’aria tersa, “di vetro”, avrebbe detto Montale, inebriava Terracina e il suo centro storico, animato dagli studenti del Filosi e di altre scuole della città e della provincia invitate dalla delegazione del FAI ad un evento di formazione in vista delle “Giornate d’autunno del FAI” previste per il prossimo weekend.

Al seguito del dottor Pietro Longo, archeologo, studenti della Terza, quarta e Quinta F dell’indirizzo di Accoglienza Turistica hanno vissuto un’esperienza di dialogo con la storia, l’archeologia e la bellezza che li ha coinvolti ed entusiasmati.

Saranno poi formati e seguiti in aula dalle docenti Maria Teresa Centonze, Daniela Fiorenza, MariaRosaria Pesce ed Elena Sarnataro. Non mancherà la supervisione dei responsabili del FAI e la attenta guida del professor Longo.

I ragazzi saranno, quindi, Ciceroni per i turisti che, ci auguriamo, giungeranno numerosi a Terracina per il 12 e il 13 ottobre. Sarà una responsabilità farsi staffette di cultura e guide attraverso i siti di interesse della città, ma la sfida è stata accolta con meraviglia e voglia di essere al servizio del territorio e delle risorse culturali.

L’esperienza sarà inscritta all’interno del PCTO degli studenti, finalizzato alla valorizzazione del territorio. Sono questi i tasselli che compongono il puzzle del futuro possibile per giovani del Filosi che si formano a scuola in un continuo work in progress.

E già, proprio in progress, visto che l’istituto ha varato un progetto PCTO all’insegna del “Welcome cultural cooking” e realizza attività come “Adotta un monumento” all’interno delle unità di apprendimento previste dalla nuova didattica.

(Il Faro on line)