Seguici su

Cerca nel sito

Davide Re: “Una incredibile annata, grazie a tutti”

Lo scrive su Facebook il primatista italiano dei 400 metri e vincitore della Coppa Europa. A Doha ha corso sotto i 45 secondi e si è preso la qualifica olimpica in staffetta. La 4x400 maschile sarà anche ai Mondiali Indoor di primavera

Roma – Una stagione da incorniciare e in volata in pista. Si è concluso un anno sportivo da ricordare per Davide Re. Il primatista italiano dei 400 metri ha raggiunto record e tempi che lo hanno proiettato tra uno dei migliori al mondo sulla distanza.

Anche al Mondiale di atletica leggera di Doha, conclusosi ieri in Qatar, Davide ha corso con personalità e ha dato il meglio, siglando una competizione di tutto rispetto. E’ sceso sotto i 45 secondi ancora una volta. Ha strappato il nono posto al mondo. 44”85 per lui il crono in gara. Già era accaduto quest’anno, in Francia eccolo firmare il tempo della storia : 44”77 record italiano e primo italiano della storia a scendere sotto i 45 secondi. Ma non solo. Ed è lui ad elencarlo. Sulla sua pagina ufficiale Facebook, Re descrive le meraviglie in pista che ha realizzato in un 2019, che si apre maestoso verso il 2020, anno a Cinque Cerchi : “3’01″60, staffetta 4x400metri, sesti al mondo e leader europeo ed unico europeo sotto i 45″ nel 2019”. Orgoglioso Davide lo indica. Ai Mondiali di Doha ha corso da gigante, veloce. Velocissimo. E tra i mostri sacri del mezzofondo, anche lui. Tra i primi dieci al mondo. Anche in staffetta sorride. Infatti è sesto al mondo, insieme ai suoi compagni di squadra Michele Tricca, Vladimir Aceti (Fiamme Gialle) e Edoardo Scotti (Carabinieri).

E’ stato il primo italiano inoltre a vincere la Coppa Europa nella massima serie sui 400 metri (oro individuale e oro in staffetta 4×400), con il tempo di 45”35 e per 4 volte in stagione, è sceso sotto il precedente limite italiano nei 400 metri: “Una sola parola: “grazie” – ha scritto il campione delle Fiamme Gialle su Facebook – a tutti coloro che hanno fatto parte di questa incredibile annata”. Famiglia, amici e allenatrice. Chiara Milardi lo segue a Rieti e per le Olimpiadi, suo sogno sportivo, correrà con la staffetta della 4×400.

Foto : Raispost Web

(Il Faro on line)