Seguici su

Cerca nel sito

Il Comitato delle Pari opportunità approda a Gaeta

Presidente del Comitato della Pari opportunità sarà Carla Casale. La vicepresidente, invece, sarà Paola Guglietta.

Gaeta – È stato istituito il Comitato Comunale delle Pari Opportunità al termine della riunione convocata dalla presidente del Consiglio Comunale Giuseppina Rosato alla presenza dell’Assessore alle Politiche Sociali Lucia Maltempo e dei consiglieri comunali di maggioranza e minoranza Katia Pellegrino e Gennaro Romanelli.

Carla Casale assume l’incarico di presidente, Paola Guglietta vicepresidente,  Nunzia Madonna, Paola Di Marzo, Maria Strozza, Marika Porzia, Sabrina De Luca.

“Il Comitato delle Pari Opportunità – spiega la Presidente del Consiglio Comunale Giuseppina Rosato – rappresenta una risposta concreta all’esigenza di rafforzare i piani di azioni tendenti ad assicurare nel loro rispettivo ambito, la rimozione degli ostacoli che di fatto impediscono la piena realizzazione di pari opportunità di lavoro e nel lavoro tra uomini e donne, così come previsto dal regolamento approvato con delibera n. 26 del 23 aprile 2014.

Il Comitato, composto da persone competenti e qualificate, potrà agire ispirandosi a criteri di uguaglianza sostanziale nell’accesso al lavoro e nel suo svolgimento, nell’istruzione e formazione professionale, nella valorizzazione di attività culturali, sociali e del tempo libero, promuovendo analoga cultura negli enti e società dipendenti o a partecipazione culturale. L’augurio – conclude Rosato – che il Comitato si affermi quale strumento operativo per la realizzazione di tutto ciò, auguriamo quindi ai suoi membri buon lavoro”.

“Il Comitato delle Pari Opportunità – spiega l’Assessore alle Politiche Sociali Lucia Maltempo – è composto da cittadini che rappresentano ambiti importanti della vita pubblica, sociale ed economica della nostra città. Sono pronti a mettersi al servizio della collettività per rimuovere ogni ostacolo alla partecipazione economica, politica e sociale di un qualsiasi individuo per ragioni connesse al genere, religione e convinzioni personali, razza e origine etnica, disabilità, età, orientamento sessuale o politico. Un impegno particolare dedicheranno alla concreta realizzazione sul nostro territorio delle pari opportunità tra uomini e donne”.

“Gli organismi di Parità -spiega la Presidente del Comitato Carla Casale – sono strumenti di osservazione, discussione e promozione di politiche di uguaglianza fra i generi e fra le diversità. Il Comitato – prosegue Casale – intende contribuire attivamente al superamento di tutte le forme di discriminazione, al fine di favorire la partecipazione economica, sociale e politica di un qualsiasi individuo”.

(Il Faro on line)