Seguici su

Cerca nel sito

Opel chiude la sede a Fiumicino, la Lega: “Boicottiamo prodotti francesi”

"Altro che consiglio straordinario, qui serve un atto forte. Se davvero Macron e soci credono di poterci trattare così sbagliano di grosso".

Fiumicino – “L’atteggiamento di Opel, che fa capo alla francese Psa, su Fiumicino è gravissimo e dimostra tutta l’arroganza di chi pensa di comandare a casa nostra” – lo affermano in una nota Vincenzo D’Intino e Federica Poggio, per la Lega Salvini Premier Fiumicino.

“Per questo invitiamo la città e ogni singolo cittadino, in segno di protesta contro l’assurdo e illogico licenziamento di 62 dipendenti della sede di Fiumicino, a boicottare tutti i prodotti francesi.

Da parte nostra speriamo che il sindaco e tutta la maggioranza si uniscano alla nostra indignazione e accolgano la nostra proposta di manifestare sotto la sede di Opel Fiumicino fino a quando i vertici non cambieranno decisione. Altro che consiglio straordinario, qui serve un atto forte. Se davvero Macron e soci credono di poterci trattare così sbagliano di grosso”.