Seguici su

Cerca nel sito

“Zona 30” a Latina, Lega Giovani: “Inadeguato l’uso dei pozzetti fognari” foto

Realizzati i Rendering dell’area ed annunciata una campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza nelle scuole con visite nei plessi scolastici

Più informazioni su

Latina – La Lega Giovani di Latina si esprime in merito ai lavori svolti dal Comune di Latina di fronte la scuola Giuseppe Giuliano in via Sezze, in particolar modo sulla nuova misura chiamata “Zona 30” che ha come obbiettivo l’aumento della sicurezza per gli alunni all’entrata e all’uscita delle scuole.

Così Enea Galbiati e Luca Cervelloni, membri del Direttivo della Lega Giovani di Latina sulla questione: “Dai sopralluoghi effettuati si evidenziano problemi di sicurezza, per rallentare il traffico infatti qualche settimana fa sono stati posati sulla carreggiata dei pozzetti in cemento armato di solito utilizzati per le fognature pubbliche qui ripensati come vasi per arredo urbano privi di qualsiasi segnale catarifrangente. Solo da qualche giorno sono stati installati su alcuni pozzetti dei dissuasori di sosta in plastica leggera che “segnalano” la presenza del vaso, ma che non ne diminuiscono la pericolosità.”

Sempre secondo i giovani del Carroccio, un altro aspetto critico è “il materiale costruttivo poiché questi pozzetti fognari sono stati realizzati in cemento armato vibrato, la loro finitura è grezza e presenta spigoli già danneggiati molto taglienti che risultano pericolosi specialmente per i bambini. Inoltre, non essendo concepiti per essere lasciati sulla carreggiata, il loro peso e volume costituisce un pericolo per tutti gli automobilisti in caso di urto.

Inoltre, ci sono problemi di decoro ed estetica in quanto alla base di questi pozzetti sono stati improvvisati dei fori come scolo per le acque piovane dai quali esce un misto di acqua e terra che ha già macchiato il cemento e l’asfalto stradale e che rilascia miasmi intollerabili”.

I ragazzi della Lega Giovani hanno realizzato dei Rendering dell’area ed annunciano una campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza nelle scuole con visite nei plessi scolastici al fine di documentare lo stato delle scuole comunali.

Più informazioni su