Seguici su

Cerca nel sito

La Lega: “Un tavolo permanente sul lavoro, con Istituzioni e lavoratori”

"Solo l'unità d'intenti istituzionale potrà tramutarli in proposte concrete, in un dialogo con le aziende".

Fiumicino – “Un tavolo permanente sul lavoro, per seguire il caso specifico della Opel, ma anche per dare continuità all’azione politica di mediazione su tutte le vertenze.

E’ quanto la Lega è riuscita a definire con un emendamento inserito, con unanime accordo, nel testo base della mozione presentata dalla maggioranza nell’ultimo Consiglio comunale straordinario convocato sul tema dei licenziamenti alla Opel di Fiumicino”. E’ quanto afferma un comunicato a firma Vincenzo D’Intino, Federica Poggio, William De Vecchis.

Il comparto del lavoro purtroppo è da tempo in affanno, con ricadute pensatissime sul territorio. Basti pensare al caso più eclatante, quello dell’Alitalia, o a quello della manutenzione dei motori (Ams); ma anche all’indotto aeroportuale delle società di catering, di quelle delle pulizie, dei duty free. Nell’occhio del ciclone anche il piccolo commercio, spesso strangolato dalla grande distribuzione.

Uno scenario difficilissimo, che merita un’attenzione particolare, che si tramuti in concrete operazioni di mediazione. Per questo, del Tavolo permanente voluto dalla Lega, faranno parte il Comune di Fiumicino, la Regione e i lavoratori interessati dalle varie situazioni di criticità.

Dal confronto possono nascere soluzioni, ma solo l’unità d’intenti istituzionale potrà tramutarli in proposte concrete in un dialogo con le aziende.

Un piccolo passo, ma fondamentale, per iniziare a non essere travolti da ogni singola vertenza ma cercare di guidare il processo di trasformazione che il mondo del lavoro e dell’imprenditoria sta attraversando.

L’impegno del presidente della Commissione Lavoro al Senato De Vecchis, poi, è un’ulteriore garanzia di interlocuzione ai massimi livelli. La Lega c’è, con tutte le forze disponibili, per creare le condizioni di un futuro migliore per i lavoratori”.