Seguici su

Cerca nel sito

Lazio-Atalanta, Inzaghi: “Avversario Scomodo”. Gasperini: “Avversario di prestigio”

Allo stadio Olimpico nella Capitale è in programma una gara coinvolgente tra due squadre che, quando sono in forma, offrono un gran calcio

Roma – Lazio e Atalanta si ritrovano oggi alle ore 15.00 nello stadio Olimpico che ha visto nella finale della scorsa stagione, assegnare la Coppa Italia alle Aquile della Capitale.

Come in occasione della finale del 15 maggio scorso, i  precedenti ci indicano che vedremo, molto probabilmente, una partita coinvolgente tra due squadre che, quando sono in forma, offrono un gran calcio.

Mister Inzaghi può contare su una rosa completa, ad eccezione dello squalificato Leiva che a Bologna è stato espulso. Marusic è dato in vantaggio sulla fascia destra come esterno di centrocampo, rispetto a Lazzari, mentre Parolo dovrebbe sostituire in mezzo al campo il Brasiliano squalificato. Ai suoi lati, interno di destra si muoverà Milinkovic-Savic e alla sua sinistra Luis Alberto.

Lulic, il Capitano, scorrazzerà, come sempre sulla fascia sinistra, pronto ad una staffetta con Jony. In difesa a proteggere la porta delle aquile della Capitale, il solito Strakosha e davanti a lui la colonna della line difensiva, Acerbi con alla sua destra Luiz-Felipe e alla sua sinistra, il roccioso Radu.

Davanti, unico nodo da sciogliere per il Mister Piacentino è il ballottaggio tra Corea e Caicedo. Uno di loro verrà scelto per affiancare l’attuale capocannoniere della Serie A, Ciro Immobile. Il partenopeo oggi, ha la possibilità di allungare in classifica su Zapata, che non sarà presente in campo e che lo segue ad una sola lunghezza di distanza (Immobile 7 – Zapata 6).

L’Atalanta risponde sostituendo l’infortunato Zapata con Muriel dietro al quale, agiranno Ilicic e Gomez come trequartisti. Hateboer e uno tra Gosens e Castagne, lavoreranno sulla fasce, rispettivamente, a destra il primo e a sinistra i secondi. In difesa il solo Toloi ha la garanzia di un posto tra gli undici titolari, mentre la coppia Palomino-Masiello, dovrebbe essere in vantaggio sulla coppia Kjaer-Djimsiti. Tra i pali della porta Atalantina, il bravo Gollini.

Le dichiarazioni degli allenatori nel pre-gara

S. Inzaghi – “Ci aspetta un ciclo di partite molto importante. Di sicuro più impegnativo rispetto a quello precedente. Domani affronteremo un avversario scomodo e organizzato.

Sarà una sfida molto importante per la classifica, nonostante siamo solo a inizio stagione. L’Atalanta è una squadra forte che conosciamo bene. Nella passata stagione, in Serie A, loro avevano meritato la vittoria, mentre noi nella finale di Coppa Italia abbiamo meritato. Sarà cruciale interpretare la gara nel modo migliore, consapevoli che nel corso del match avremo delle difficoltà. Lo sa pure la Dea che contro la Lazio ha sì vinto, ma anche perso.

Quando siamo approdati in finale con l’Atalanta, mancavano 7-8 giornate, poi dopo aver perso contro i bergamaschi, la Coppa Italia è diventato l’unico nostro obiettivo.

L’Atalanta ha maggiore continuità in campionato rispetto a noi ed è l’aspetto che invidio alla squadra allenata da Gasperini. La Lazio però, tecnicamente, è molto forte e non ha nulla da invidiare su tale aspetto ai nerazzurri.”

Gasperini – “La Lazio? Si riparte con una partita di prestigio, iniziamo questa striscia di gare. Domani sarà una bella partita. Abbiamo già giocato a Roma, questa è la quinta trasferta che facciamo. L’importante è ripartire subito bene. I giocatori sono rientrati bene dalle nazionali, lo spirito è rimasto intatto. La vittoria di due settimane fa ha lasciato un bel segno, siamo pronti.

Alternative a Zapata? È evidente che Muriel abbia superato quella striscia di tre settimane in cui ha avuto delle difficoltà, era un momento buono per lui. La mancanza di Zapata lo costringerà a superare gli ostacoli. Queste partite saranno fondamentali.

Ilicic? Si sta bene. Muriel? Con lui abbiamo perso un po’ di tempo, tra convocazioni e infortuni. Era partito molto bene all’inizio. Questi giocatori hanno sempre giocato. Muriel si è fermato quando è stato infortunato, quando sono stati disponibili hanno giocato tutti. Non vedo differenza, deve dare il suo contributo. Purtroppo ci sono anche questi momenti.

Abbiamo delle alternative e le utilizzeremo, sono tutte soluzioni che abbiamo già provato. È difficile pensare di cambiare molto in questo momento. Il calendario? Abbiamo diverse trasferte, cercheremo di sfruttare al meglio anche il fattore campo. Siamo molto concentrati sul campionato, al di là delle difficoltà o dei momenti sappiamo che possiamo fare buone prestazioni.

Gli impegni delle Nazionali? Ho visto molte partite brutte e di poco interesse, con poco seguito. Le nazionali che interrompono così il campionato non sono una buona soluzione. Ho visto pochissime partite decenti.”

Le probabili formazioni

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Marusic, Milinkovic-Savic, Parolo, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile.

All. Inzaghi

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Palomino, Masiello; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Ilicic, Gomez; Muriel.

All. Gasperini

 

Terna arbitrale e VAR

Arbitro: ROCCHI
Assistenti: TEGONI – TOLFO
IV Uomo: MANGANIELLO
VAR: GUIDA
AVAR: CARBONE

 

 

(IL Faro online)