Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Cimitero di Latina, le associazioni dei consumatori “diffidano” Ipogeo

Federconsumatori-Codacons: "Il concetto di “disinteresse” alla tomba non è precisato in alcun modo e i relativi criteri di determinazione non sono indicati".

Più informazioni su

Latina – “Con grande sconcerto alcuni cittadini segnalano l’attivazione da parte del Gestore dei servizi cimiteriali Ipogeo srl della procedura prevista dall’art. 35 del Regolamento” – lo affermano in una nota stampa la Federconsumatori e il Codacons di Latina.

“In sintesi Ipogeo sostiene che in caso di mancata sottoscrizione del rinnovo della concessione o di mancata risposta ai loro inviti a presentarsi, compresi i famigerati post-it gialli, ritengono gli eredi “disinteressati” alla tomba e quindi richiedono al comune l’autorizzazione a estumulare.

Immediata la nostra diffida in risposta in quanto il concetto di “disinteresse” non è precisato in alcun modo e i relativi criteri di determinazione non sono indicati.

Pertanto il Sindaco è stato invitato a non autorizzare nulla del genere e a procedere invece alla verifica della regolarità della procedura e della sua legittimità anche in considerazione della applicazione retroattiva del Regolamento del 2008 a sepolture degli anni 80.

Inoltre è stata richiesta la costituzione di un tavolo tecnico Gestore – Consumatori – Comune in base alla legge 244/2007 per l’avvio della verifica annuale dell’andamento del progetto di finanza attivato con tanto clamore perché “a costo zero” per il comune”.

Più informazioni su