Seguici su

Cerca nel sito

Milano Cortina 2026, il dossier italiano chiude l’Assemblea del Cio a Doha

Appuntamento con tutti i comitati olimpici mondiali. Il rispetto dei valori dello sport e della neutralità politica, tra gli argomenti toccati. Anche Milano Cortina tra i temi trattati

Doha – Si è conclusa a Doha, la XXIV Assemblea Generale dell’ANOC. Nel corso del consesso dei Comitati Olimpici Mondiali, riuniti a margine della prima edizione dei World Beach Games, sono stati affrontati argomenti di carattere generale e le preminenti tematiche legate al movimento a Cinque Cerchi.

I lavori sono stati aperti dall’applaudito intervento del presidente del Comitato Olimpico Internazionale Thomas Bach, che ha ricordato la necessità di affermare i valori di “rispetto, unità e neutralità politica, come fattori vitali per l’universalità del movimento” e sono proseguiti – tra l’altro – con una finestra riservata all’ormai imminente appuntamento di Tokyo 2020.

Nel corso del meeting odierno la vetrina è stata invece dedicata agli approfondimenti delle varie commissioni ANOC, al bilancio dei World Beach Games, e alle presentazioni dei Comitati Organizzatori dei Giochi Olimpici Giovanili Estivi di Dakar 2022, dei Giochi Invernali di Pechino 2022 e di quelli estivi di Parigi 2024 con il passaggio finale riservato a Milano Cortina 2026.

Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha presentato il progetto, illustrato nel dettaglio da Diana Bianchedi e Anna Riccardi, che si sono soffemate sugli aspetti più rilevanti dal punto di vista dei contenuti tecnici e infrastrutturali. Nel corso della presentazione è stato proiettato anche un video con il masterplan. La XXV Assemblea Generale dell’ANOC si terrà nel 2020 a Seoul.

(Il Faro on line) (fonte e foto coni.it)