Seguici su

Cerca nel sito

Ater, a Penitro partiti i lavori di manutenzione straordinaria nel complesso del lotto 11

I lavori di manutenzione straordinaria, attesi da anni dai residenti di Penitro, avranno un costo complessivo di 413mila euro.

Formia – A Penitro stanno per partire i lavori di manutenzione straordinaria degli edifici popolari nel complesso del lotto 11. Un intervento che gli abitanti della frazione di Formia attendevano, ormai, da diversi anni. Un intervento dal costo complessivo di 413mila euro.

“Debbo ringraziare – ha commentato Marco Fioravante, commissario Ater Latina – la Regione attraverso il presidente Zingaretti e l’assessore Valeriani per i fondi messi a disposizione. L’obiettivo strategico dell’Ater è quello di intervenire per riqualificare il nostro patrimonio, oltre 7500 unità abitative che sono una risorsa importante per le politiche sociali delle amministrazioni locali, questo di Penitro vuole essere un primo passo.”

Le opere previste sono risposta alle varie segnalazioni degli inquilini residenti, e a risolvere alcuni problemi legati in parte alle caratteristiche specifiche del complesso. La parte più rilevante del progetto di manutenzione riguarda la protezione dell’involucro edilizio.

È prevista la realizzazione di un cornicione di protezione delle facciate dal sole e dall’acqua piovana, nonché il completo rifacimento dei terrazzi di copertura, attraverso un pacchetto isolante definito “a tetto rovescio”; il sistema consente di risolvere i problemi di infiltrazione e nel contempo migliorare l’isolamento termico degli alloggi posti all’ultimo piano, grazie a una pavimentazione ventilata che riduce gli effetti provocati dal soleggiamento estivo, e a un pannello isolante per isolare il solaio di copertura nel periodo invernale. L’impermeabilizzazione, invece, sarà realizzata con una membrana poliureica a spruzzo, che consente di intervenire senza rimuovere lo strato di guaina bituminosa esistente.

Un altro importante intervento riguarda l’attacco a terra degli edifici che, non sono dotati di un marciapiede. Per ovviare a questo inconveniente è prevista la realizzazione di una canaletta di scolo delle acque meteoriche lungo il perimetro dei rispettivi fronti degli edifici, con lo scopo di impedire all’acqua piovana di raggiungere la parte bassa delle pareti esterne ed evitare possibili risalite di umidità all’interno degli alloggi.

Un ulteriore rimedio ai problemi che posso arrecare le piogge è stato posto in atto prevedendo strutture semiaperte a protezione dei ballatoi e delle scale che, essendo totalmente aperti, sono spesso soggetti ad allagamento.

A completare l’intervento sono previste anche delle opere di rifacimento di tratti di rete fognaria malfunzionante, l’automatizzazione dei cancelli carrabili e la realizzazione dell’impianto citofonico dall’esterno del complesso, per migliorare la sicurezza dei residenti.

(Il Faro on line)