Seguici su

Cerca nel sito

Centrale di Montalto, Corniglia: “L’ennesima doccia fredda”

"Non credo che l'ex area nucleare verrà mai smantellata"

Montalto –  “Scriveva con enfasi – si legge in un comunicato diffusa da Francesco Corniglia, consigliere comunale pentastellato di Montalto – poco più di tre mesi fa il Sindaco Caci: ‘A seguito dell’insistita e reiterata azione condotta dall’Amministrazione di Montalto di Castro, l’Enel ha comunicato l’avvio della gara di demolizione e, nel mese di giugno, l’apertura del cantiere per smontare le prime due delle quattro grandi caldaie, quelle poste a sud, verso Montalto Marina… I quattro grandi gruppi produttivi (caldaie) ed alcune delle turbogas sono state ritenute non più utilizzabili e disconnesse dalla rete… Oggi assistiamo a quella, che possiamo definire, senza timore di smentita, una svolta epocale'”.

“Ebbene – prosegue Corniglia – oggi arriva la doccia fredda: i turbogas non si toccano ed apprendiamo sempre dal nostro Sindaco, che aveva scritto una lettera ad Enel il 10 ottobre scorso, la sua profonda preoccupazione. Sarebbe stato meglio se, invece di scrivere una lettera, avesse coinvolto le opposizioni di cui spesso si lamenta, per coordinare un’eventuale azione. Lo sviluppo del territorio, quello occupazionale, l’ambiente non sono temi su cui attaccare delle bandiere, per me sono temi che riguardano tutti e occorre lavorare per il bene del paese. Indica riunioni di capigruppo, assemblee cittadine e coinvolga il più possibile”.

“D’altra parte, alla ‘piccola Dubai’ con ristorante panoramico in vetta alla ciminiera e porto turistico non ho mai creduto veramente, ci potevo sperare ma non credere. Meno che mai allo smantellamento dell’ex area nucleare, un monolite di cemento armato ad eterna memoria di cosa è costata alle nostre tasche la Centrale Alessandro Volta”.

(Il Faro online)