Seguici su

Cerca nel sito

Ostia, la nuova laurea in Sicurezza territoriale e informatica di Unitre parte con 40 iscritti

Apertura dell'anno accademico per l'Università Roma Tre con il nuovo corso in Servizi giuridici per la sicurezza territoriale e informatica. Ospite il rettore Luca Pietromarchi

Ostia – L’università Roma Tre raddoppia la sfida e l’offerta formativa del Polo di Castelfusano. Dopo l’inaugurazione, lo scorso anno, dell’innovativo corso in Ingegneria delle Tecnologie per il mare (Dipartimento di Ingegneria), l’Ateneo capitolino ha aperto i battenti oggi del nuovo corso di studi in Servizi giuridici per la sicurezza territoriale e informatica (Dipartimento di Giurisprudenza).

Il nuovo corso accademico è ospitato, come quello di Ingegneria del mare, nell’ex Enalc di Castelfusano. A tenere a battesimo il nuovo corso di laurea triennale è stato il Rettore Luca Pietromarchi che ha ospitato Don Luigi Ciotti, fondatore della Onlus Gruppo Abele e di Libera, l’associazione impegnata nella lotta alla criminalità organizzata. Il prelato ha intrattenuto gli studenti sul tema «Legalità, diritti e sicurezza». «La nuova sfida di Roma Tre, dopo Ingegneria del mare, è quella di portare Giurisprudenza ad Ostia. Il corso – ha dichiarato il Rettore Luca Pietromarchi – in ‘Servizi giuridici per la sicurezza territoriale e informatica’ che si apre oggi, corrisponde di fatti ai primi tre anni di Giurisprudenza, fornisce un titolo di laurea agile e completo: esso può essere speso come un titolo a se stante che apre prospettive di carriera sia negli ambiti tradizionalmente legati alla sicurezza, sia in quelli di più stringente attualità connessi all’impatto delle tecnologie. Stiamo comunque già lavorando alla programmazione del biennio magistrale. Siamo orgogliosi di questo ultimo sviluppo di Roma Tre a Ostia».

Un momento della mattinata nel Polo universitario di Ostia Castelfusano

Il nuovo corso di studi intende coniugare la tradizionale formazione del giurista con un approfondimento delle più rilevanti tematiche che coinvolgono, sul piano del diritto, il tema della sicurezza, rispondendo così ad una domanda che proviene da tutte le professioni «securitarie». Il corso infatti è dedicato alla formazione di professionisti del mondo della sicurezza tradizionale (forze di polizia, organizzazioni internazionali, soggetti privati o pubblici che agiscono nel campo del diritto umanitario o in quello dei fenomeni migratori, amministrazioni penitenziarie) e della sicurezza informatica (responsabili della protezione di dati personali, responsabili della protezione cibernetica e informatica nell’ambito di grandi organizzazioni pubbliche e private, esperti in tema di crimini informatici). Il nuovo corso di studi in ‘Servizi giuridici per la sicurezza territoriale e informatica‘ – che ad oggi ha già più di 40 iscritti – va ad implementare l’offerta formativa del Polo di Roma Tre ad Ostia dove è presente dal 2018 quello di Ingegneria delle Tecnologie per il mare (Dipartimento di Ingegneria). L’innovativo corso solo nel primo anno ha avuto ben 140 iscritti e ospiterà nei prossimi mesi la direzione del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) dedicata agli studi marini.

Presso il Polo di Ostia è inoltre presente lo Studentato «Giulio Regeni» (50 posti letto) realizzato dalla Regione Lazio tramite l’ente per il diritto allo studio LazioDiSCo e inaugurato nel febbraio 2018.

Per informazioni: Dipartimento di Giurisprudenza email segreteria.giurisprudenza@uniroma3.it