Seguici su

Cerca nel sito

Formia, De Santis: “Il nostro patrimonio culturale è l’occasione per un rilancio economico”

De Santis: "Formia ha origini antiche, ha un patrimonio artistico, archeologico e culturale importante e abbiamo il dovere di lasciarlo alle nuove generazioni."

Formia – Se un’amministrazione funziona, lo capisci anche dalle manifestazioni culturali che propone e dalla capacità di proporre eventi che coinvolgano tutta la città, anche la periferia o semplicemente zone più decentrate dal centro storico.

Vorremmo credere – fa sapere in una nota, Paola De Santis, responsabile del dipartimento Cultura di “Formia ConTe” – che, nella prossima programmazione di iniziative culturale, quest’amministrazione riesca a coinvolgere zone della città che spesso, troppo spesso, vengono dimenticate.

Una buona amministrazione si riconosce dalla capacità di integrare la cultura con lo sviluppo economico di una città. Non dimentichiamo le polemiche sulle notti di Cicerone (Leggi qui), una manifestazione importante del programma estivo, ma che ha visto una presenza bassa di turisti e che è stata irrilevante per quanto concerne l’economia di questa città.

Una buona amministrazione – prosegue la nota – si riconosce dalla capacità di investire della conservazione e tutela del proprio patrimonio culturale. Viviamo in una città che ha origini antiche, che ha un patrimonio artistico archeologico e culturale di una certa importanza e abbiamo il dovere di lasciarlo alle nuove generazioni, investendo nella conservazione e tutela e dando la possibilità di fruirne il più possibile.

Apriamo di più i nostri siti, rivediamo gli orari di apertura, diamo la possibilità ai visitatori di vederli. Diamo ai visitatori la possibilità di conoscere gli eventi in programmazione con una maggiore pubblicità.

Bisognerebbe cominciare a pensare che il nostro patrimonio culturale – conclude la nota – può anche diventare una occasione di sviluppo economico!”

(Il Faro on line)