Seguici su

Cerca nel sito

Ardea, L’Associazione “Per Lupetta” sollecita i poteri sostitutivi della Prefettura

Eliana Peperoni, Presidente Associazione "Per Lupetta": "Atteggiamento di indifferenza del Comune sulle questioni di ordine amministrativo"

Ardea – “L’Associazione ‘Per Lupetta’ ha inoltrato, il 23 ottobre, un sollecito all’attivazione dei Poteri Sostitutivi della Prefettura (clicca qui) per l’inerzia del Comune di Ardea relativamente alle azioni di contrasto all’illegittima emissione di “ruoli” da parte dei consorzi.

Già ampiamente discussa e sviscerata, la questione delle cartelle esattoriali emesse dai consorzi di Colle Romito e di Lupetta per i contributi consortili attraverso l’Agenzia delle Entrate Riscossione (AdER) con il codice tributo 0810 e prive di legittimità è stata confermata anche durante la seduta della Commissione consorzi del 08/10/2019 dall’Assessore Dott. Querini.

Tuttavia, nonostante le evidenti violazioni di legge, il Comune non ha attivato alcuna procedura o procedimento volti ad impedire tale azione da parte dei consorzi che, di contro ed in spregio alle normative, hanno intensificato l’attività di riscossione fino all’invio dei Preavvisi di Fermi Amministrativi delle auto di privati cittadini.

E oltre il danno prodotto dall’inerzia amministrativa a quei proprietari di immobili situati nei comprensori che erroneamente vengono definiti ‘consorzi‘ vi è un danno anche alle casse del Comune di Ardea in quanto il 7 agosto scorso lo stesso Comune ha ricevuto una cartella esattoriale dal consorzio Lido dei Pini Lupetta di oltre 30 mila euro. Soldi di tutti i cittadini!

Alla luce della totale indifferenza dimostrata dal Comune nei confronti di quei cittadini raggiunti dai Fermi Amministrativi e dalle cartelle esattoriali, il rinnovo della richiesta dei Poteri Sostitutivi al Prefetto è un atto obbligato e, soprattutto, propedeutico ad altre azioni.

I cittadini dei comprensori di Lupetta e di Colle Romito si rivolgeranno alla Magistratura di competenza per stabilire le responsabilità del Comune di Ardea su questo specifico aspetto e sulle eventuali restituzioni ai cittadini del denaro versato, in forma diretta ed indiretta, su richieste illegittime dei consorzi.

Abbiamo pazientato, aspettato e, soprattutto, abbiamo dato fiducia a questa Amministrazione che tanto ha decantato il ‘cambiamento‘ ma, alla luce degli ultimi episodi sovrapponibili con episodi del passato, niente di efficace è stato fatto per ‘cambiare’ realmente la situazione dei cittadini proprietari di immobili nei cosiddetti ‘consorzi’. Da questo atteggiamento di indifferenza del Comune sulle questioni di ordine amministrativo si possono facilmente trarre le conclusioni sugli esiti delle decisioni del Consiglio comunale a seguito delle conclusioni dei lavori della Commissione di studio sui consorzi.”

Lo dichiara in un comunicato stampa la Dott.ssa Eliana Peperoni, Presidente dell’Associazione per Lupetta.

(Il Faro online)