Seguici su

Cerca nel sito

Ostia perde Maria Pia Melandri, raffinata narratrice della bonifica ravennate

Si è spenta Maria Pia Melandri: erede di una delle famiglie di bonificatori ha documentato l'epopea ravennate a Ostia

Ostia Antica – Maria Pia Melandri, ricercatrice e filmaker della storia del litorale romano, non c’è più. Fondatrice con il marito Paolo Isaja dell’Ecomuseo del Litorale, si è spena all’età di 85 anni.

A Maria Pia Melandri, discendente di una delle famiglie di bonificatori ravennati che hanno prosciugato la palude ostiense, si deve un intenso e importantissimo lavoro di ricerca e documentazione sulla storia moderna del litorale romano. Insieme. Con Isaja ha realizzato ben 26 tra cortometraggi e lungometraggi dedicati al tema. Fondamentale il suo contributo nella stesura del libro “Pane e lavoro” sulle grandi bonifiche idrauliche e sulla colonia romagnola di Ostia.

Espressioni di cordoglio stanno giungendo alla famiglia da varie parti istituzionali e politiche.

Maria Pia Melandri in un momento del suo lavoro di raccolta di testimonianze

Dal X Municipio e stato diffusa questa nota di cordoglio: “La Presidente del Municipio Giuliana Di Pillo esprime profondo cordoglio per la scomparsa di Maria Pia Melandri, esempio di dedizione al territorio e alla sua storia. Esempio di passione per la cultura intesa come conoscenza. Al compagno di una vita con il quale ha condiviso obiettivi non comuni va la più viva partecipazione a mio nome personale e dell’intera Amministrazione del Municipio X”.

Maria Pia Melandri con il marito Paolo Isaja

‘Regista, filmmaker, attrice e ricercatrice: con Maria Pia Melandri, il X Municipio perde un importante riferimento culturale e sociale. Testimone e acuta conoscitrice della storia recente del litorale romano. Se tanti concittadini, giovani e meno giovani, oggi hanno coscienza delle proprie radici, lo si deve proprio all’impegno e al grande senso civico di Maria Pia Melandri. Le saremo sempre grati per aver accompagnato e favorito la crescita del X Municipio in tutti questi anni. Conserveremo vivo l’esempio del suo spiccato rigore etico e del suo forte attaccamento a questo territorio. In questo momento di dolore, non ci resta che stringerci attorno a Paolo e alla sua famiglia.”
Lo dichiarano il consigliere PD in assemblea capitolina Giovanni Zannola e il segretario PD del X Municipio Flavio De Santis.

Dalla redazione giungano le condoglianze al marito Paolo ed al fratello Vladimiro.