Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Celtic e Lazio si incontrano nel terzo turno del girone “E” di Europa League

Inzaghi: "Il Celtic è una squadra dotata tecnicamente ed in casa è molto temibile." Lennon: "La Lazio è una grande squadra. E' un match importante."

Glasgow (Scozia) – La Lazio si gioca questa sera una grande opportunità per proseguire in Europa League. Gli scozzesi affronteranno i biancocelesti, nel proprio stadio, il Celtic Park.

Questo è il terzo turno del girone “E” di UEFA Europa League.

L’inizio della gara è alle ore 21.00 e sarà possibile seguire la partita oltre che su Sky Sport Uno (canale 201), anche in chiaro su TV8.

Inzaghi ha convocato 20 giocatori per la trasferta in terra scozzese e tra questi non risultano esserci Radu e Luis Alberto. Il Mister biancoceleste dovrebbe schierare Vavro al centro della difesa con Acerbi a sinistra e Bastos a destra che si muoveranno davanti a Strakosha. Molto turn over anche a centrocampo. Tornano sulle fasce, Lazzari a destra e Jony a sinistra. Parolo e Milinkovic-Savic, saranno, rispettivamente, alla destra e alla sinistra di Leiva che torna in mezzo a fare da filtro tra la difesa e il centrocampo. Caicedo dovrebbe far coppia con Correa, mentre Immobile siederà in panchina, probabilmente, per fare staffetta nel secondo tempo con uno dei due attaccanti titolari.

Le dichiarazioni degli allenatori nel pre-gara

 

Lennon – “I ragazzi hanno mostrato cosa sono capaci di fare quando la posta in palio è alta. La Lazio è una grande squadra, con il ‘pedigree’, ma per i miei quello di domani (oggi ndr) è un match importante, hanno già l’acquolina in bocca, così come i tifosi. Stiamo lavorando duro per rendere la vita difficile alla Lazio, anche se è una delle favorite del girone.

Ma questo darà ai miei tanti stimoli in più. Loro in difesa giocano a tre. Concedono pochi gol, ma nelle ultime settimane hanno subito qualcosa in più e questo ci dà maggiore fiducia. Giocare in casa è un enorme vantaggio e dobbiamo fare di tutto per massimizzarlo.

Leggo ogni giorno di squadre interessate a Odsonne Edouard (riferito anche alla Lazio ndr), siamo felici e spero che mostri la sua abilità domani”

S. Inzaghi – “Abbiamo dimostrato carattere, come è successo spesso – spiega il tecnico biancoceleste nella conferenza stampa di Glasgow –. Mi prendo il secondo tempo dell’ultima gara, ma abbiamo anche analizzato il primo: dovevamo fare meglio. Il Celtic corre tantissimo, ha spirito, è una squadra dotata tecnicamente ed in casa è molto temibile. Da parte nostra dovremo disputare una grande partita”.

“Credo sia bellissimo per i miei giocatori giocare in una cornice come questa (Celtik Park ndr) con oltre 60 mila spettatori: ne ho fatte parecchie di queste partite da calciatore. No, non sarà decisiva per la qualificazione, ma molto molto importante perché poi mancheranno solo tre gare. Dovremo vedere il doppio confronto tra Cluj e Rennes come finirà. Però sarà determinante per il girone. In questi ultimi due anni abbiamo vinto tutte e due le partite col Nizza, così come con il Marsiglia. Ci siamo qualificati sempre senza problemi.

Ora comunque sappiamo che abbiamo perso la prima in Romania. Nelle scelte guardo solo il Celtic. Sabato i livelli di fatica sono stati più alti del solito. Abbiamo avuto comunque un giorno in più per recuperare. Cercheremo di fare una grande gara. Poi domenica sera giocheremo a Firenze: siamo abituati, sappiamo che è dispendioso a livello fisico e mentale. Abbiamo voluto l’Europa a tutti i costi, avremmo voluto la Champions. Cercheremo di onorare al massimo la competizione senza fare conti e pensare alla Fiorentina, al Torino o al Milan gare di campionato.”

Riguardo possibili azioni di razzismo – “No, da parte della Lazio è sempre stata combattuta ogni forma di razzismo . Domani (oggi ndr) non ci saranno problemi, sarà una bella partita da vivere e da giocare”

Le probabili formazioni 

CELTIC (4-2-3-1): Forster; Frimpong, Jullien, Ajer, Bolingoli-Mbombo; Brown, McGregor; Forrest, Rogic, Elyounoussi; Edouard.

All. Lennon.

 

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Bastos, Vavro, Acerbi; Lazzari, Parolo, Leiva, Milinkovic, Jony; Caicedo, Correa.

A disp. Guerrieri, Luiz Felipe, Patric, Cataldi, Berisha, Lulic, Immobile.

All. Inzaghi.

 

Squadra arbitrale

Arbitro: Ivan Bebek

Assistenti: Goran Pataki e Bojan Zobenica

IV Uomo: Igor Pajac

(Il Faro online)