Seguici su

Cerca nel sito

Appalto rifiuti a Tarquinia, il M5s: “Si convochi la commissione competente”

"Il servizio di igiene urbana della città è in proroga tecnica da marzo 2015"

Tarquinia – “Il servizio di igiene urbana di Tarquinia è in proroga tecnica da marzo 2015. Non è bastata l’Amministrazione Mazzola, né quella Mencarini ad elaborare un nuovo capitolato che potesse superare i limiti ed i costi di quello in voga dal lontano 2010, ed ora siamo di fronte ad una situazione di stallo, nonostante i nostri tentativi di sensibilizzare l’amministrazione attuale anche per coinvolgere l’opinione pubblica su questo importante servizio comunale, costoso e con grandi risvolti ambientali”, si legge in una nota diffusa dal Movimento Cinque Stelle di Tarquinia.

“Considerati i risultati fallimentari dell’epoca Mazzola e il successivo ulteriore regresso verificatosi sia durante la breve sindacatura Mencarini che durante il periodo commissariale – continuano -, la raccolta dei rifiuti sta diventando un’emergenza che non può essere trattata con superficialità. I principi su cui costruire una buona raccolta differenziata, ignorati fino ad oggi, sono due: innanzitutto, servono le competenze di esperti per puntare ad un risultato virtuoso; inoltre, occorre il coinvolgimento e la partecipazione motivata e attenta dei cittadini che l’Amministrazione comunale deve saper suscitare già fin d’ora in fase di condivisione delle idee”.

“La nostra proposta, che abbiamo tentato invano di promuovere nel passato, si fonda sia sulla necessità di premiare i cittadini virtuosi, che devono veder ripagato l’impegno a differenziare facendo tornare nelle loro tasche il valore del materiale riciclato (oggi resta nelle tasche dell’appaltatore) che sulla capacità amministrativa di intercettare i finanziamenti e le agevolazioni previste dalle nuove linee guida regionali, soprattutto in tema di frazione umida (Forsu). Per questi motivi chiediamo al Sindaco Giulivi e al Presidente della commissione consiliare competente di convocare quanto prima una riunione per discutere, assieme ai rappresentanti di tutte le forze politiche, di come affrontare questa nuova sfida. Noi, come sempre siamo a disposizione dell’Amministrazione e dei cittadini per dare il nostro contributo e condividere le idee su cui lavoriamo da anni”.

(Il Faro online)