Seguici su

Cerca nel sito

Ardea, Commissione trasparenza: Appalto raccolta rifiuti e Project Financing

Il Dirigente ha portato solo dei solleciti fatti nei confronti di Città Metropolitana di Roma ma non erano presente la corrispondenza della controparte

Ardea – Il  31.10.2019, presso la Sala Consiliare del Comune di Ardea, si è svolta la Commissione Trasparenza e Garanzia. Due i punti all’ordine del giorno di seguito indicati:

  1. Richiesta delucidazioni documentali per il ritardo dell’ aggiudicazione definitiva inerente l’appalto della raccolta dei rifiuti;
  2. Richiesta documentale e approfondimento dello stato inerente il Project Financing del civico Cimitero.

La Commissione apre con circa 30 minuti di ritardo in attesa che arrivasse il Dirigente dell’ Area tecnica. Verificato il numero legale si apre la commissione.

Inerente al primo punto la documentazione fornita è risultata essere incompleta e non esaustiva. Il Dirigente ha portato solo dei solleciti fatti nei confronti di Città Metropolitana di Roma ma non erano presente la corrispondenza di Città Metropolitana di Roma nei confronti del Comune di Ardea, si è quindi potuta sentire solo una “campana”…

Dal confronto con il Dirigente, sempre garbato e puntuale nel rendersi disponibile, emerge la questione di responsabilità che a suo dire è da imputare alla SUA  (Stazione Unica Appaltante) di città Metropolitana di Roma la quale, come prevede il Codice degli appalti, ha applicato  l’art.  97 dello stesso Codice. In sintesi, le offerte anormalmente basse vengono analizzate dalla Commissione tecnica che ne determina la congruità serietà e sostenibilità. Qualora venga ritenuta congrua, si procede all’aggiudicazione; qualora non sia congrua, si passa alla seconda in graduatoria sempre in ottemperanza dell’art. 97 del Codice e cosi fino all’individuazione dell’offerta congrua.

Fino a qui tutto “quasi plausibile” se non si fosse a conoscenza del Comma 6 del medesimo articolo che impone all’impresa oggetto di verifica di presentare i giustificativi entro 15 gg. dalla richiesta scritta della Committente, proprio nel dibattito in Commissione viene più volte chiesto come mai avendo l’impresa già da molto tempo  presentato i giustificativi  non si riesce a capire se è congrua o meno?

Qui emerge una situazione imbarazzante, il Dirigente ci comunica che almeno fino a qualche giorno fa il Presidente della Commissione Tecnica della SUA non si era assunto la responsabilità di verificare e valutare questa offerta non ottemperando alle sue funzioni,  sapete chi è il Presidente di questa Commissione? E’ l’ex Dirigente dell’Area Tecnica del Comune di Ardea, e sapete chi lo ha nominato Presidente della Commissione? Proprio l’amministrazione di Ardea.

Le domande conclusive sono:

Perché il Presidente della Commissione Tecnica che non ottempera al suo ruolo non viene sostituito come  previsto dal Codice degli Appalti proprio dall’amministrazione stessa che lo ha nominato?

Questi innumerevoli ritardi avvenuti in ogni fase procedurale e per i più svariati motivi che per dovere di sintesi evito di elencare sono casuali o voluti?

Sono trascorsi tre anni dalla proroga a gennaio si entra nel quarto anno, ed è chiaro che è un rinnovo mascherato da proroga…

Per il secondo punto dell’ Ordine del giorno il Dirigente ci comunica che la costruzione dei loculi sono partiti e che manca di modificare il Regolamento Cimiteriale con un atto di Consiglio, almeno questa cosa sono riusciti a farla, a no scusate l’ha fatta l’amministrazione precedente.

Ringrazio i colleghi e il Dirigente per la disponibilità.

Lo dichiara il Presidente della Commissione Controllo e Garanzia, Luana Ludovici (Lega)