Seguici su

Cerca nel sito

Bomba d’acqua a Formia, la città è di nuovo in ginocchio

La bomba d'acqua di ieri sera ha completamente allagato Piazza Tommaso Testa. Altre situazioni critiche sparse per tutta Formia.

Formia – “Situazioni che stancamente si ripetono senza tempo” cantava Edoardo Bennato. Una frase breve, ma che coglie l’essenza di quello che sta vivendo Formia, sempre più in ginocchio a causa della forte ondata di maltempo di questi giorni.

Ieri sera, infatti, la pioggia che, da inizio mese, fa “compagnia” quotidianamente ai formiani ha rincarato la dose, trasformandosi nell’ennesimo incubo per cittadini e commercianti: una vera e propria bomba d’acqua.

E, allora, tutto è ricominciato nel peggiore dei modi: Piazza Tommaso Testa, per la terza volta in un mese, è passata da cuore della movida formiana a un lago, dove per passarvi pareva necessario essere muniti di canoa, oltre che, a una buona dose di pazienza.

Pazienza che, però, i commercianti che operano nella zona non hanno più, esasperati da una situazione che sembra destinata a ripetersi almeno per tutto l’inverno, dato che, la soluzione pare essere una e una soltanto: l’intero rifacimento della Piazza – il cui progetto di riqualificazione fu portato avanti, nel 2008, dall’allora giunta Forte per un totale di 20milioni di euro di finanziamenti pubblici -.

Un rifacimento costoso, talmente costoso che, al momento, il Comune non ha i fondi per provvedervi. Una “presa di coscienza” che, però, non basta. Perché i danni ai locali sono tanti, al punto tale da spingere i rispettivi proprietari a sfogarsi sui profili social, chiedendo(si), allora, chi mai li ripagherà per quello che stanno subendo.

Non solo Piazza Tommaso Testa, però. Quasi tutte le vie di Formia, ormai, sembrano tanti piccoli fiumi: critica la situazione anche in via Gramsci e nel quartiere di Gianola. Alcune zone della città pare siano rimaste al buio, in altre, invece, il livello dell’acqua si è alzato talmente tanto, da sommergere le automobili.

Formia, insomma, è già una città in ginocchio. E l’inverno è ancora lungo.

In foto: Piazza Tommaso Testa

(Il Faro on line)