Seguici su

Cerca nel sito

Degrado nelle frazioni, Minturno libera: “A Santa Maria Infante auto abbandonata da oltre un anno”

Scarsa illuminazione pubblica, strade dissestate e attraversamenti pedonali non a norma: Minturno libera sottolinea lo stato di degrado nelle frazioni.

Minturno – Il degrado la fa da padroni in gran parte delle frazioni periferiche minturnesi. A denunciarlo è il comitato civico “Minturno libera” che, in una nota, fa sapere: “Diversi cittadini delle frazioni collinari ci hanno segnalato uno stato di degrado e abbandono che non illumina per niente la città, a partire proprio dall’illuminazione pubblica, passando per le strade dissestate, con veri e proprie voragini, agli attraversamenti pedonali sbiaditi e non a norma.”

E ancora: “A Santa Maria, per esempio, sul suolo pubblico c’è il relitto di un automobile da oltre un anno, priva di qualsiasi contrassegno ma con targa, quindi ben identificabile, in una piazzetta adiacente le ex scuole elementari, che mette seriamente a repentaglio l’incolumità dei bambini, che vanno lì a giocare. Una vera zona franca, come ce ne sono altre, piena di sporcizia, zero manutenzione del verde e materiali di ogni genere.

Al riguardo, i cittadini ci hanno fatto sapere che, nonostante le segnalazioni, nessuno sia intervenuto per risolvere la situazione, e la macchina è sempre lì in stato di abbandono e il proprietario impunito.”

Non solo. Da Minturno Libera proseguono: “Le strade che collegano Tufo, sono sempre al buio, prive di sicurezza e con crateri che potrebbero danneggiare le vetture e mettere a repentaglio i pedoni.

Stessa sorte per via Simonelli, che da Marina di Minturno conduce alla rotonda di Pizzo Balordo. Speriamo venga sistemata al più presto, onde evitare che automobilisti danneggiati chiedano il risarcimento danni al Comune, che ovviamente pagheremmo noi contribuenti. Auspichiamo, insomma, che tutte le strade siano tirate a lucido come quelle della Tremensuoli dell’assessore D’Acunto.”

Infine, sottolineano: “Un discorso a parte lo meritano gli attraversamenti pedonali che, dopo oltre tre anni di amministrazione Illuminata, sono ancora quasi tutti non a norma, soprattutto per quanto concerne le barriere architettoniche.

Ci preme segnalare, infatti – concludono da Minturno Libera – che diversi cittadini con disabilità, ma anche anziani e neo mamme con passeggini, si sono lamentati della mancanza degli scivoli adeguati sui marciapiedi, in tutto il territorio comunale. Senza dimenticare la stazione ferroviaria, che è assolutamente non a norma per l’accesso dei disabili, in quanto priva di scivoli per raggiungere i binari.”

(Il Faro on line)