Seguici su

Cerca nel sito

Anzio, prosegue il progetto per promuovere le eccellenze del territorio ed il pescato a km 0

Attiva una serie di vantaggiose promozioni per gustare la triglia, con la pasta, come antipasto, come secondo, cucinata secondo le antiche ricette.

Più informazioni su

Anzio – Fino al 18 novembre, nei ristoranti di Anzio, che numerosi stanno aderendo al progetto di destagionalizzazione turistica varato dall’Amministrazione De Angelis, saranno attive tutta una serie di vantaggiose promozioni per gustare la triglia, con la pasta, come antipasto, come secondo, cucinata secondo le antiche ricette di Porto d’Anzio.

La triglia di Anzio, pesce amatissimo anche dagli antichi romani, che ne decantavano la prelibatezza delle carni, è al centro della campagna di marketing territoriale del mese di novembre “Anzio, la migliore cucina marinara al mondo”. Il progetto, promosso dal Sindaco, Candido De Angelis, che segue il grande successo della “Minestra dei pescatori portodanzesi”, è coordinato dall’Ufficio Comunicazione Istituzionale e Promozione Turistica del Comune, in collaborazione con l’Associazione dei Commercianti ed Artigiani e con i Ristoratori del territorio.

La campagna sul pescato km 0 e sulla ” migliore cucina marinara al mondo”, che ha visto nella minestra dei pescatori la definizione di un vero e proprio brand enogastronomico cittadino, proseguirà, dall’11 al 18 dicembre, con la campagna di marketing sulla seppia, dall’8 al 15 gennaio 2020 con il polpo, dal 19 al 26 febbraio con il merluzzo, dall’11 al 18 marzo con la pannocchia, dal 15 al 22 aprile con le alici, dal 13 al 20 maggio con i fragolini, dal 10 al 17 giugno con i gamberi, dal 13 al 17 luglio con il pesce spada, dal 17 al 21 agosto con le telline, dal 10 al 17 settembre con il cefalo e la lampuga, dal 16 al 23 ottobre 2020 con l’arzilla.

L’iniziativa, che mette in evidenza il prezioso lavoro dei pescatori, la cucina marinara anziate, oltre a promuovere il pescato di Anzio, si pone anche l’obiettivo di sensibilizzare le persone rispetto al consumo consapevole della tellina del litorale. Proprio la tellina di Anzio, presidio slow-food, sarà al centro della campagna di marketing e comunicazione prevista ad agosto 2020. I Ristoratori e l’Associazione dei Commercianti e degli Artigiani, sempre presenti e propositivi nelle riunioni operative di Villa Corsini Sarsina, sono al centro del nuovo progetto, che è stato già testato con le promozioni sulla minestra dei pescatori.

“Stiamo lavorando, in positiva collaborazione con il Sindaco De Angelis, – afferma Barbara Chiarello, Presidente dell’Associazione dei Commercianti e degli Artigiani di Anzio – per promuovere le eccellenze di Anzio, con nuove idee nuove e con iniziative commerciali, durante il periodo invernale, che si aggiungeranno ai grandi eventi di DegustAnzio e DiportAnzio”.

Al progetto di marketing territoriale, relativo alle promozioni sulla triglia di Anzio, sulla cucina marinara anziate e sul pescato a km zero, al momento, hanno aderito i seguenti ristoranti: Alceste Caffè, Al Sarago, Al Terzo, Baia di Ponente, Capo d’Anzio, Da Alceste al Buongusto, Da Gennaro, Da Pierino, Da Romolo, Il Grecale, Il Porticciolo, Il Riccio, La Fraschetta del Mare, La Piazzetta, Le Leccornie Del Gatto, Maraschino, Mistral, Oltremare, Pepe Rosso, Porto Blanco, Porto Innocenziano, Turcotto, Vittorio al Porto, Zenzero.

Più informazioni su