Seguici su

Cerca nel sito

Caso Opel a Fiumicino, De Vecchis: “Ricollocare i lavoratori nel sistema aeroportuale”

Il vicepresidente della Commissione Lavoro al Senato: "Ogni singolo lavoratore è trincea da difendere, alla Opel come altrove"

Fiumicino – “La mia proposta, che porterò anche in Commissione Lavoro al Senato, è quella di fare richiesta alle aziende aeroportuali per riassorbire il personale Opel che rimarrà fuori dal sistema lavorativo o pensionistico”, E’ la posizione del senatore leghista William De Vecchis, vicepresidente della Commissione Lavoro a Palazzo Madama, vista la chiusura totale dell’azienda su un’ipotesi di riapertura del sito.

“Ogni singolo lavoratore è una trincea da difendere. Per la Lega questo principio vale tanto per i dipendenti dell’Ilva quanto per quelli dello stabilimento Opel Psa di Fiumicino a rischio licenziamento. Il governo si svegli o si faccia da parte.

Occorrono risposte concrete e urgenti per trovare soluzioni alternative nel mercato del lavoro locale, a partire da quello rappresentato dal sistema aeroportuale. Non c’è un solo minuto da perdere. Continueremo nelle sedi istituzionali a dare la sveglia a un esecutivo più preoccupato dalla sorte delle proprie poltrone che del futuro dei lavoratori e delle loro famiglie”.