Seguici su

Cerca nel sito

Fregene, le mareggiate aggravano i danni dell’erosione: Montino chiede lo stato di calamità foto

Il sindaco: "La delibera approvata oggi chiede anche alla Presidenza del Consiglio dei ministri la dichiarazione dello stato di emergenza con interventi straordinari dello Stato per far fronte alla grave situazione che oggettivamente si è creata"

Fiumicino – “Dopo le mareggiate dei giorni scorsi, la situazione delle coste di Focene nord e Fregene sud è drasticamente peggiorata. Anche a Isola Sacra e Fiumicino abbiamo riportato danni. Per questo, nella seduta di Giunta che si è conclusa poco fa, abbiamo approvato una delibera con cui chiediamo alla Regione che riconosca lo stato di calamità naturale“. Lo dichiara il sindaco Esterino Montino.

“Ormai siamo in emergenza e in emergenza dobbiamo agire – spiega il sindaco -. Sono andato ieri pomeriggio e questa mattina a verificare la situazione ed è già grave. Per la prossima notte, inoltre, è prevista una nuova mareggiata”.

“Ora bisogna censire con attenzione i danni causati dalla mareggiata che ha aggravato quelli già prodotti dall’erosione – spiega il sindaco – e fare una prima stima. Bisognerà anche verificare le situazioni di pericolo”.

“La delibera approvata oggi, visti i danni alle attività che operano sul nostro litorale, incluso quello di Fiumicino – prosegue Montino – chiede anche alla Presidenza del Consiglio dei ministri la dichiarazione dello stato di emergenza con interventi straordinari dello Stato per far fronte alla grave situazione che oggettivamente si è creata”.

“Ho preso atto, con favore, della disponibilità già manifestata dall’assessore regionale Alessandri nei giorni scorsi – conclude il sindaco – a prevedere interventi di emergenza e dare tempi certi a interventi strutturali. Conto di incontrare l’assessore a breve per concordare insieme il da farsi”.

(Il Faro online)